Manuela Trifiletti (a destra) con l'uscente Ornella Monforte

Il nuovo anno scolastico è ormai alle porte e il Consiglio d’Istituto del Comprensivo 1 di Taormina torna ad “interrogare” l’Amministrazione comunale sulle problematiche irrisolte della scuola.

Tatticismi poco comprensibili. “Il 29 agosto 2019 – si legge in una nota diffusa dal Consiglio d’Istituto del Comprensivo 1 di Taormina – abbiamo assistito insieme alla nostra dirigente scolastica, professoressa Carla Santoro, alla seduta del Consiglio comunale in quanto era stato presentato un ordine del giorno urgente relativo ad alcune problematiche scolastiche e, segnatamente, ai buoni libro, trasferimento scuola dell’infanzia di Taormina durante i lavori di ristrutturazione della Vittorino Da Feltre. Erano presenti come rappresentanti del Consiglio d’istituto il presidente Ornella Monforte, il vicepresidente Manuela Trifiletti ed il consigliere Giuseppe Mannino. La richiesta di discussione è stata ripetutamente rinviata, per poco comprensibili tatticismi tra le forze politiche, fino alla chiusura della seduta stessa. Tanto premesso, nel ribadire che gli scriventi non sono in alcun modo appassionati di sterili ed improduttive polemiche, spiace ribadire che a distanza di un mese dalle nostre dichiarazioni sulla stampa inerenti i buoni libro niente è cambiato”.

Somme in bilancio. “Anzi, richiamando le dichiarazioni del signor Ferraro in cui si dichiarava, con un improbabile e non creduta giustificazione, che “nell’esercizio 2018, anno di competenza, nessuna somma relativa ai buoni libro era prevista” noi, ingenuamente, vorremmo sapere perché tali somme non sono state previste, e se non erano state inserite dall’Amministrazione uscente, per quale motivo non sono state preventivate dall’attuale amministrazione che pare più attenta alla forma che alla sostanza della questione che riguarda bambini e le lo famiglie”.

Iter a che punto? “Nonostante ciò, prendiamo atto che in diverse occasioni questa Amministrazione ha manifestato la volontà di venire incontro alle esigenze delle famiglie, pertanto, aspettiamo con ansia delucidazioni e risposte chiare, precise e puntuali in merito ad “alcune” questioni relative alla scuola e più precisamente a che punto desideriamo sapere in che stato si trovano alcuni iter: 1) erogazione dei buoni libro (anno scolastico 2018/2019); 2) rinnovo convenzione contributo annuale per fabbisogno scolastico; 3) gara d’appalto mensa scolastica; 4) creazione punto di raccolta in caso di calamità naturali individuato nell’area dell’ex mattatoio comunale”.

Il monito. “Vorremmo, inoltre, sottolineare – conclude la nota – che la nostra dirigente scolastica, recuperando vari finanziamenti, ha eseguito lavori di ordinaria manutenzione in tutti i plessi scolastiche del comune di Taormina sopperendo alle vostre mancanze. Più fatti e meno parole”.

© Riproduzione Riservata

Commenti