Matteo Salvini

“Luigi Di Maio “lo vedo vittima di Conte”. Matteo Salvini torna a commentare la posizione politica dell’ex alleato e non risparmia nuova bordate al premier incaricato Giuseppe Conte. “Il regista di tutto è Conte, perché mi sembra che la Merkel abbia telefonato a Conte, mi sembra che i poteri forti stiano spingendo Conte, perché il primo a scaricare i 5 Stelle mi sembra Conte”. “Non sapevo di avere un presidente del consiglio del Pd – ha proseguito Salvini – avendoci governato per un anno non avevo capito che avevamo un presidente del consiglio che era avvocato dei poteri forti più che del popolo, almeno adesso è chiaro. La novità di oggi che stiamo scoprendo – ha concluso – è che stanno costruendo un monocolore Pd con i 5 Stelle che fanno da tappezzeria”.

L’appello del Carroccio. Il leader della Lega ha rinnovato, intanto, il suo appello ai delusi del M5S. “Le porte della Lega sono e saranno sempre più aperte”. Lo ha detto Matteo Salvini a chi gli ha chiesto se “imbarcherebbe” nel partito i grillini delusi. “Nei mesi passati abbiamo detto tanti no, se c’è comunanza di idee vedremo. Rispetto la coerenza e la dignità di quegli elettori ed eletti dei 5 Stelle che dicono ‘io sono entrato in politica per contrastare il Pd e Renzi e voi mi ci mandate al governo'”, ha aggiunto Salvini.

© Riproduzione Riservata

Commenti