un noto centro commerciale di Giardini Naxos

Il Comune di Giardini Naxos intensifica le attività di contrasto all’abbandono di rifiuti in città e ha per questo stipulato con un’associazione, la “Avat-Falchi dell’Alcantara”, un accordo di collaborazione per la tutela e la salvaguardia del territorio presso l’eco-punto – centro di raccolta sito alle spalle del Centro Commerciale “I Gabbiani”. L’intesa che prevede per l’associazione un rimborso spese pari a mille 1500 euro consentirà così di avere la presenza dei volontari dell’associazione di Gaggi a presidiare il centro di raccolta. Ovviamente gli episodi di incivili che conferivano senza rispettare le regole si sono verificati soprattutto nei mesi più recenti della stagione turistica che volge al termine ma nel complesso l’esigenza è quella di monitorare in termini continuativi nell’arco poi di tutto l’anno.

Telecamere. Proprio zona dell’isola ecologica si realizzerà un sistema di controllo elettronico con 2 telecamere di contesto e una per la lettura della targa dei veicoli che accedono in quell’area. Il servizio sarà garantito, in questo caso, da un’impresa specializzata di Taormina. L’iniziativa dell’assessorato all’Igiene e alla Sanità ha previsto un apposito impegno di spesa di 5 mila 400 euro per l’installazione delle due telecamere, in quanto “giornalmente vengono depositati all’esterno dell’eco-punto di centro raccolta dei rifiuti di ogni genere”.

Fermare gli “zozzoni”. L’obiettivo è quello di realizzare così un controllo quotidiano mediante l’occhio elettronico delle telecamere, avendo un sistema che possa rappresentare un deterrente all’inciviltà di chi arriva in auto e scarica la spazzatura dove non è consentito e senza rispetto nemmeno per gli orari consentiti. La casa municipale punta ad individuare i soggetti che sporcano il territorio, e per i quali potrebbero scattare multe salate.

© Riproduzione Riservata

Commenti