l'ispettore Salvatore Zanni

Si fanno sempre più stretti i ranghi dell’organico della Polizia locale. Si è congedato, infatti, ieri dal servizio l’ispettore Salvatore Zanni, ausiliario che da questo momento va a riposo per aver raggiunto l’età della pensione. Il Corpo della Polizia locale perde così un altro elemento, che per tanti anni ha svolto il suo ruolo con sacrificio e dedizione al lavoro, talvolta anche affrontando su strade le situazioni non semplici da dirimere, i momenti di maggiore caos e tensione che soprattutto nel periodo estivo caratterizzano Taormina. Prima di fine anno si prevede un ulteriore pensionamento, da parte dell’ispettore Alfio Barca.

Lo Presti verso Messina. E quanto prima potrebbe, intanto, concretizzarsi l’uscita di scena anche da parte del vicecomandante Daniele Lo Presti, per il quale sta per arrivare il nulla osta da parte del sindaco Mario Bolognari al trasferimento al Comune di Messina. Lo Presti rimarrà dipendente del Comune di Taormina ma a breve prenderà servizio presso il Corpo di Polizia locale di Palazzo Zanca, a tempo determinato e per un periodo poi da stabilire. Sta per tornare, invece, a tempo pieno alla guida del Comando di Polizia locale di Taormina, Agostino Pappalardo, che dal 2014 ha svolto il doppio incarico essendo sin qui anche liquidatore di Asm, dove si va ora verso la nomina come nuovo commissario dell’azienda di Antonio Fiumefreddo.

© Riproduzione Riservata

Commenti