Carabinieri in spiaggia

Un bambino di 9 mesi recupera gli oggetti portati via a una ragazza in un furto avvenuto a Taormina. Paradossale, anzi assurdo, eppur vero, l’episodio è avvenuto domenica scorsa in spiaggia a Taormina, a Mazzeo, dove un neonato stava giocando come tanti altri bambini della sua età fanno in una serena giornata di mare, e così si è messo a scavare a “gattoni” nella sabbia.

La scoperta. Ad un certo punto i genitori del bimbo, familiari ed amici che erano lì in spiaggia, si sono accorti che il bambino aveva riportato in superficie delle carte e aveva qualcosa tra le mani. Non erano rifiuti ma gli effetti personali di qualcuno. C’era la carta d’identità di una ragazza, una carta di credito, e altri oggetti che si portano di solito in un portafogli e in una borsa da donna. Il documento cartaceo d’identità era strappato in vari pezzi.

La vittima. Non è stato difficile presumere che si trattava di effetti personali sotterrati sotto la sabbia da qualcuno che voleva nasconderli e disfarsene dopo averli rubati. Così, una volta verificata l’identità della ragazza, originaria della zona di Catania, la stessa è stata contattata sul momento tramite facebook. Nel frattempo sono stati avvisati i Carabinieri della Compagnia di Taormina.

Il bottino. I militari dell’Arma sono giunti poco dopo in spiaggia, insieme alla ragazza, per constatare l’accaduto. La giovane ha riconosciuto che si trattava effettivamente dei documenti che le erano stati rubati. La ragazza, una 26 enne del catanese, era stata derubata proprio la sera prima in un dancing della zona. Le era stata portata via la borsa con il portafogli. I ladri hanno sottratto la somma di circa 100 euro e hanno cercato di nascondere i documenti e le carte in spiaggia, sotto la sabbia, per altro con il gesto a dir poco inutile, stupido e meschino di aver strappato la carta d’identità della ragazza. Per fortuna, la carta di credito era stata invece già bloccata. I malviventi hanno inoltre rubato alcune carte che solitamente vengono utilizzate nei supermercati per degli sconti quando si fa la spesa.

© Riproduzione Riservata

Commenti