Danilo Toninelli (foto Riccardo Antimiani)

Dopo il vertice notturno senza esito e la trattativa tra M5s e Pd che si era interrotta, i due partiti che dovrebbero dare vita ad un nuovo governo hanno ripreso a dialogare. L’accordo rischia di saltare per le ambizioni personali di Di Maio: vuole il Viminale e fare il vicepremier’, aveva accusato il Pd. ‘Di Maio non ha mai chiesto il Viminale per il M5s’, la replica.

Toninelli pensiero. “Luigi (Di Maio) in primis e tutto il M5s stanno lavorando per il bene del Paese. Accordarsi col Pd? Non è semplice e ve lo dice chi ha condotto in prima linea la battaglia per salvare la Costituzione dall’attacco di Renzi. Ma oggi la situazione è diversa. Siamo di fronte a un bivio. Da una parte c’è il rischio dell’abisso per l’Italia. Dall’altra parte la possibilità di scrivere a quattro mani un accordo con il Pd di Zingaretti, in cui le parti, pur radicalmente diverse, possano vincolarsi ai punti in esso contemplati”. Ha affermato il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli.

© Riproduzione Riservata

Commenti