Serena Petralia

Dopo aver conquistato la fascia di Miss Sicilia, Serena Petralia sogna adesso la corona di Miss Italia. E’ iniziata ieri pomeriggio la “missione” della 20enne taorminese che ha conquistato nei giorni scorsi l’accesso alla finalissima del concorso che decreterà a settembre la più bella d’Italia. La ragazza è infatti partita per Jesolo dove la attende l’atto conclusivo del concorso più prestigioso e più ambito da tutte le bellezze italiane.

Miss Sicilia. Solo pochi giorni fa Serena ha trionfato a Noto alla finale di Miss Sicilia. Aveva partecipato a Miss Italia Sicilia Ovest, con patron Mario D’Ovidio vincendo la fascia di Miss Miluna che l’avrebbe portata alle prefinali. Adesso quella fascia ha dovuto cederla perché la attende la finale di Miss Italia.

I primi passi. All’età di 20 anni Serena ha già partecipato a diversi concorsi, le tappe iniziali che da sempre segnano una dopo l’altra il punto di partenza e di decollo verso una possibile carriera nel mondo della moda o del cinema o della tv. A Taormina, nella sua città, Serena ha iniziato la lunga rincorsa a Miss Italia nel 2013 quando all’età di 14 anni partecipò a “Lidi in passerella”, la manifestazione organizzata dal patron Michele Maccarone. Poi, nel 2015, ha preso parte a 16 anni alle selezioni di Miss Mondo, arrivando tra le prime dieci.

Lo scenario. Nel tempo ha fatto da testimonial ad una importante azienda che da sempre è un simbolo della moda a Taormina, lavorando per la famiglia Parisi. “Inizialmente era tutto un gioco – spiega Serena Petralia – ma poi tra un concorso e l’altro capita di iniziarsi a farsi conoscere e allora capisci che questa potrebbe davvero essere una strada importante. Lo scenario che ho davanti a me potrebbe aprirmi nuove strade, lo so e certamente ci spero, ma inseguo i miei sogni rimanendo sempre me stesso e senza perdere di vista i miei principi e i miei valori”.

Esperienza indimenticabile. All’orizzonte c’è la finale di Miss Italia, un momento che in ogni caso rimarrà indimenticabile per Serena: “E’ una vetrina prestigiosa, un concorso che ha una grande storia. Sarà un’esperienza di vita importante, che mi farà crescere comunque poi vada la competizione. La vivo con emozione, e non può essere altrimenti. L’affetto dei miei genitori, della famiglia e di chi mi vuole bene, è una spinta a far bene e ad affrontare nel miglior modo possibile questa bellissima avventura”.

Serena Petralia è Miss Sicilia

“Da grande”. Serena è molto legata alla sua Sicilia e alla sua Taormina: “Porterò in questi giorni e in questa finale il pensiero di tutto l’amore e il forte legame che ho con la mia terra”. Da grande Serena Petralia, intanto, sa già cosa vorrebbe fare “da grande”: “Mi vedo nella moda, è quello che ho sempre voluto e inseguito. Ma è altrettanto bello immaginare e sperare che possa aprirsi una strada nel cinema o nella tv. Lo scoprirò un passo alla volta cosa mi riserverà il destino”.

L’attesa e le miss preferite. Ieri la partenza per Jesolo: “C’è un pò di agitazione, credo sia normale. Ho tanti buoni propositi e spero vada tutto per il meglio”. Tra le miss Italia del passato Serena Petralia guarda a due miss in particolare: “Due siciliane come me, Francesca Chillemi e Miriam Leone. Loro hanno studiato, hanno fatto sacrifici e sono riuscite ad emergere e conquistarsi un posto nel mondo del cinema e della tv”. Al fianco di Serena, come detto, mamma Patrizia e papà Santo: “Mi hanno sempre incoraggiata in questo percorso. Sono fantastici. I miei primi fans e i primi critici, nel senso costruttivo del termine. Mi hanno spinto verso questa finale. Mi hanno supportato e sopportato… Ora spero di dargli altre soddisfazioni”.

© Riproduzione Riservata

Commenti