Serena Petralia

Una ragazza taorminese trionfa a Noto alla finale di Miss Sicilia. La kermesse svoltasi nelle scorse ore nella località in provincia di Siracusa ha visto il successo di Serena Petralia 20 anni di Taormina. La ragazza aveva partecipato a Miss Italia Sicilia Ovest, con patron Mario D’Ovidio vincendo la fascia di Miss Miluna che l’avrebbe portata alle prefinali. Adesso quella fascia ha dovuto cederla perché la attende un sogno certamente più grande: andrà direttamente alla finale del 6 settembre su Rai Uno. Soddisfazione è stata espressa dai genitori per questo importante e meritato traguardo raggiunto da Serena, che sfiderà le ragazze più belle d’Italia allo storico concorso di bellezza portando in alto anche la Città di Taormina.

Il segreto del successo. Studentessa in lingue, ma soprattutto una ragazza semplice e di sani valori, Serena ha voluto fortemente il traguardo che ha conquistato e con merito si prepara adesso ad una serata storica. Sta vivendo questo momento ovviamente con la felicità di una ragazza che è protagonista di un’esperienza da sogno, ma anche con la semplicità e la giusta carica che serve ad affrontare un momento così bello.

Una città con lei. La 20enne miss taorminese sarà, quindi, orgoglio e vanto della comunità locale che la seguirà con attenzione e la sosterrà all’appuntamento del 6 settembre che vale la corona della più bella d’Italia. Felicità ed emozione ma soprattutto orgoglio per quello che sta facendo Serena arriva dai genitori e dai familiari tutti. Mamma Patrizia e papà Santo saranno con gioia al fianco di Serena Petralia nella sfida nazionale in programma a Jesolo.

Gli auguri del Comune. “Siamo orgogliosi di Serena – afferma anche il vicesindaco di Taormina, Enzo Scibilia -. L’Amministrazione comunale di Taormina e tutta la comunità di Taormina sono fieri del traguardo raggiunto da questa nostra giovane e bella concittadina. Alla finale di Miss Italia faremo naturalmente tutti il tifo per lei, la Città di Taormina è al fianco di Serena in questo momento bellissimo. La finale del 6 settembre, comunque vada, sarà per lei un’esperienza indimenticabile”.

© Riproduzione Riservata

Commenti