la strada statale all'altezza di Mazzarò

Un’altra estate all’insegna del pericolo costante sulla SS114 e ad un anno dall’incidente che è costato l’amputazione di un piede ad una ragazza di 20 anni, il problema della sicurezza per i pedoni sulla strada statale, nel tratto di Mazzarò-Isolabella, non ha ancora trovato una risposta. I cittadini sollecitano la massima attenzione sulla vicenda e che si arrivi ad una svolta per una maggiore sicurezza sull’intera strada statale che abbraccia Giardini, Taormina e Letojanni.

Pericolo a tutte le ore. L’attivista del M5S Guglielmo Trusso ha inviato una nota al sindaco di Taormina (e a quelli di Giardini e Letojanni), alla Prefettura e all’Anas. “Desidero chiedere l’attenzione di tutte le autorità in indirizzo – scrive Trusso – al problema avente per oggetto “Il tratto della SS 114 Orientale Sicula, dal Km 42 al Km 53″, costantemente interessato da un fitto transito di pedoni sia nelle ore diurne sia nelle ore notturne. Il transito a piedi su quel tratto di strada Statale è dovuto alla presenza di decine di strutture alberghiere che ospitano migliaia di turisti che per vari motivi si spostano anche a piedi, per godere degli splendidi panorami che offre quel tratto di territori, o per farsi delle passeggiate rilassanti”.

Trovare una soluzione. “Spesso la passeggiata rilassante – evidenzia Trusso – diventa un incubo in quanto una volta che turisti o persone che vivono nella zona si incamminano nel su detto tratto di strada si imbattono in punti pericolosissimi della carreggiata spesso invasa dalla sosta selvaggia, che li spinge al centro delle corsie, dove vengono sfiorati da veicoli che sfrecciano a velocità elevata, il pericolo viene accentuato dalla scarsa o totale mancanza d’illuminazione. Chiedo di attivare gli uffici competenti, al fine di trovare soluzioni che tutelino l’incolumità di pedoni che hanno tutto il diritto di muoversi in sicurezza. Suggerisco l’istallazione di una segnaletica ad alta visibilità che avvisi automobilisti e centauri della presenza di pedoni sulla carreggiata. Adeguare la segnaletica orizzontale e verticale di quel tratto di strada Statale, con un modello che sia degna di questo nome e del territorio che attraversa, Letojanni, Taormina, Giardini Naxos”.

© Riproduzione Riservata

Commenti