una nave da crociera nella baia di Giardini Naxos

“Ha un senso che in questo periodo debbano arrivare le navi da crociera, portando più disagi che vantaggi in un territorio come il nostro che a ferragosto fa registrare il pienone turistico in città?”. A lanciare l’interrogativo è il presidente del Consiglio comunale di Giardini Naxos, Danilo Bevacqua, che pone l’accento sull’opportunità di ripensare le dinamiche e soprattutto la tempistica di arrivo delle navi da crociera nella baia di Giardini Naxos, per evitare che si possano creare situazione di caoticità nella seconda stazione turistica siciliana in piena estate, specie in queste giornate di agosto.

Altro caos. “Dall’arrivo delle navi da crociera in questo periodo di agosto – afferma Bevacqua – chi ci guadagna? Gli operatori economici lavorano in qualsiasi caso perché ci sono tanti turisti e avventori presenti sul territorio. Probabilmente chi ne ha dei vantaggi sono soprattutto le agenzie, coloro che gestiscono gli arrivi al porto. A mio avviso la pianificazione dell’approdo a Giardini di queste navi andrebbe rivisto e ripensato. Si tratta di un segmento turistico senza alcun dubbio importante per il nostro paese e che, per altri versi va consolidato anzi ed incentivato in altri mesi dell’anno: ma gli arrivi delle navi ad agosto in piena stagione turistica sono un altro discorso, che va considerato da una differente prospettiva. E’ evidente che occorre evitare un aggravio di caoticità nel nostro territorio, tenendo conto anche di quella che è la viabilità e del fatto che il lungomare e la SS114 sono soggette a frequenti momenti di code veicolari in diverse fasi del giorno. Ecco perché una riflessione complessiva andrebbe fatta, a maggiore ragione in chiave futura quando saranno stati poi effettuati gli interventi finalizzati alla riqualificazione del porto di Giardini”.

La stagione 2019. La stagione delle crociera a Giardini è scattata il 25 aprile scorso e proseguirà per altri due mesi, sino ad ottobre. Si tratta di un segmento turistico che non conosce pause praticamente, importante per la cittadina ionica e che fa anche discutere. In questa stagione il calendario complessivo di questi mesi conta almeno 124 arrivi di navi da crociera, tra chi è già arrivato e chi approderà nel porto di Giardini. Naxos è uno degli approdi principali della Sicilia e del Mediterraneo.

Gli arrivi a Naxos. Le navi che ormeggiano quest’anno a Giardini sono provenienti da Sorrento, Lipari, Corfù, Amalfi, Siracusa, Crotone, Livorno, Gallipoli ma anche dall’estero, da località come Valletta (Malta), Mikonos e Zante (Grecia). A maggio c’erano state 19 navi, e 21 arrivi poi a giugno, 12 a luglio, e in questo mese di agosto si conteranno ben 24 arrivi, 21 poi a settembre e 19 navi ad ottobre. I giganti del mare che attraccano a Giardini Naxos hanno nella maggior parte la bandiera di Malta, Bahamas, o quella francese. Si tratta, insomma, di un ampio movimento che potrà diventare ancora più consistente quando sarà stato riqualificato e ristrutturato il porto di Schisò.

© Riproduzione Riservata

Commenti