Mauro Passalacqua, presidente della Rete Fognante

“Qualcuno si augurava che ci fosse una situazione di emergenza a Taormina e dintorni e invece tutto è andato per il meglio e gli impianti hanno retto la pressione e hanno superato queste giornate di ferragosto senza difficoltà”. Lo afferma il presidente del Consorzio Rete Fognante, Mauro Passalacqua che così commenta con soddisfazione e con una frecciata ai detrattori dell’ente consortile la situazione dei depuratori di Giardini e Letojanni che non hanno fatto registrare momenti di emergenza nelle giornate in cui il comprensorio di Taormina, Giardini, Letojanni e Castelmola stanno facendo registrare il gran pienone turistico.

L’attacco ai detrattori. “Possiamo dire che sino a questo momento tutto è andato per il meglio – spiega Passalacqua – e sia a Giardini che a Letojanni gli impianti hanno fatto fronte in modo positivo e funzionale al picco massimo di pressione che si registra a ferragosto in questa zona. Indubbiamente qualcuno sperava che ci fosse una condizione di emergenza e sono state dette e fatte cose inopportune, senza nemmeno comprendere che poi il danno in caso di malfunzionamento degli impianti lo subirebbe un intero territorio. Non a caso ho detto e confermo che in questi mesi c’è stata un’attenzione sul Consorzio che non mi pare di aver mai riscontrato prima. Ad ogni modo noi abbiamo lavorato con serietà e con senso di responsabilità e abbiamo anche reperito, tra l’altro, un motore di riserva per affrontare eventuali emergenze per fortuna non c’è stata la necessità di utilizzarlo. Le manutenzioni sono state effettuate correttamente e gli impianti hanno funzionato correttamente”.

Versare le quote. “Adesso ovviamente non abbassiamo la guardia – conclude Passalacqua – e rimarremo attenti anche in vista di questa seconda decade di agosto che ancora vede presenti in zona tanti turisti e avventori nei centri abitati del comprensorio. Bisogna dare continuità a questo impegno che stiamo portando avanti e c’è bisogno che i quattro Comuni ci diamo una mano anche attraverso una maggiore puntualità nel versamento delle relative quote”.

© Riproduzione Riservata

Commenti