il consigliere di opposizione Salvo Cilona

“Le affermazioni fatte dal sindaco di Taormina nella nota sul turismo e l’attacco alle associazioni di categoria degli operatori economici ci fanno pensare che forse vive in un’altra realtà”. Così il consigliere di opposizione Salvo Cilona replica alla nota del sindaco Mario Bolognari sulla situazione del turismo a Taormina, tra le cui righe è stato evidenziato dal primo cittadino che non vi “un dilagare del turismo mordi e fuggi” e che, in sostanza, sono state fatte delle critiche da parte delle associazioni cittadine “mentre il trend sta cambiando”.

Le promesse. “I numeri e la sostanza delle cose, a nostro avviso, dicono altro rispetto all’analisi fatta dal sindaco – afferma Cilona – . Il boom a Taormina intanto è stato nel 2017, l’anno cioè del G7 e non nel 2018. La verità è che la città si aspettava ben altro e molto di più dall’Amministrazione ma le promesse fatte in campagna elettorale sono rimaste tali. Chi ha votato per questa Amministrazione sperava in qualcosa di nuovo ma di novità non ce ne sono state sino a questo momento. In questo primo anno di legislatura abbiamo assistito soltanto a una lunga serie di annunci e proclami ma nulla è cambiato”.

Il sondaggio. “Anche il recente sondaggio di BlogTaormina sul primo anno di Amministrazione – dichiara Cilona – ha avuto alla fine come risultato un netto 56% che si è espresso per la bocciatura mentre soltanto il 37% ha promosso l’operato dell’Esecutivo. Ciò significa che la gente ha sonoramente bocciato questa maggioranza nonostante il grande impegno da parte degli amministratori, dal sindaco agli assessori, dai consiglieri comunali agli esperti del sindaco, e “miracolati” vari delle elezioni comunali, che in quei giorni si erano attivati per chiedere un voto positivo, che invece alla fine non c’è stato”.

Le conclusioni. “Per quasi 4 mesi – continua Cilona – la città è stata sommersa di rifiuti, soltanto adesso la situazione sta migliorando ma le immagini di quel periodo hanno fatto il giro del mondo e hanno arrecato un danno all’immagine e al buon nome della nostra città. La viabilità continua ad andare avanti all’insegna del caos giornaliero e l’invenzione estiva del parcheggio Piano Porto produrrà soltanto delle perdite economiche per Asm. Sui suoli pubblici si continua ad annunciare una regolamentazione e il blocco delle concessioni a rosticcerie e pollerie, poi però la situazione è sotto gli occhi di tutti. E che dire della stagione degli spettacoli dove per mesi è stato propagandato che quest’anno ci sarebbe stata una riduzione degli spettacoli estivi, specialmente ad agosto? La realtà è sotto gli occhi di tutti. A fine stagione trarremo le necessarie e dovute conclusioni visto che sono state dette anche qui tante bugie”.

© Riproduzione Riservata

Commenti