Francesco Puglisi

“La misura è colma, ha ragione l’assessore Falcone e facciamo nostra quell’espressione che è poi anche quella che anima la battaglia di questo comitato sin dall’inizio”. Lo afferma Francesco Puglisi, responsabile del Comitato “Maxi protesta per le condizioni A18 e A20”, la cui pagina social conta su facebook quasi 5 mila iscritti e che così commenta gli sviluppi di queste ore: “Abbiamo pressato per la riapertura della Galleria Giardini – spiega Puglisi – e siamo convinti che l’assessore alle Infrastrutture, Marco Falcone, insieme al Consorzio Autostrade Siciliane, abbiano preso la giusta decisione. Purtroppo non si poteva prevedere che ci sarebbero stati questi ritardi e le inadempienze che hanno portato alla necessità di questa decisione. I ritardi sono assolutamente evidenti e la scelta di queste ore era inevitabile. Noi continuiamo incessantemente a vigilare, con l’attenzione e la caparbietà di sempre. Siamo in contatto con Falcone per accertare che si arrivi alla definitiva svolta che tutti gli utenti sollecitano e desiderano in termini di fruizione in sicurezza dell’autostrada. Bisogna superare i ritardi, andare oltre le sterili polemiche e risolvere in termini fattivi i problemi come si sta cercando di fare”.

Il vero obiettivo. “Sia chiaro – evidenzia Puglisi – che il comitato non molla di un millimetro: siamo stati, siamo e saremo da stimolo verso le Istituzioni, per fare l’interesse dei cittadini. Ci rendiamo conto di essere a volte anche assillanti, ma è il solo modo che abbiamo per arrivare all’obiettivo di tutti, che deve essere poi il vero e unico traguardo comune da inseguire e condividere, che è quello di avere un’autostrada dove poter transitare finalmente senza dover temere di perdere la vita. Colgo anche l’occasione per dire che a breve inizierà l’asfaltatura di tutta la tangenziale di Messina comprese le rampe di Tremestieri e il ripristino della segnaletica di Tremestieri”.

© Riproduzione Riservata

Commenti