studenti a scuola

Prosegue il confronto a distanza tra il Consiglio d’Istituto del Comprensivo 1 di Taormina e l’Amministrazione sulle problematiche della scuola e nel botta e risposta tra le parti si registra un nuovo documento diffuso dai rappresentanti dei genitori.

L’emendamento. “Gentile assessore Gullotta – scrivono Ornella Monforte e Manuela Trifiletti, rispettivamente presidente e vicepresidente del Consiglio d’Istituto -, non è nostra intenzione polemizzare con l’Amministrazione, tuttavia vista la sua risposta non possiamo esimerci da alcune considerazioni. In primo luogo, osserviamo che sulla vicenda dei Buoni libri abbiamo parlato diverse volte col sindaco, che cordialmente ci ha ricevute sia con alcuni funzionari, i quali hanno risposto negativamente. Sicuramente, negli incontri al Comune non stabiliamo noi i partecipanti alle riunioni. Ci spiace quindi che lei non sapesse nulla della vicenda o che il sindaco non l’abbia informata degli incontri ne i funzionari della questione. Comunque, a noi risulta che l’emendamento in cui si voleva inserire la previsione di tale spesa (dei Buoni libro) è stato bocciato anche dal consigliere Sterrantino, rappresentante d’istituto”.

La scelta politica. “Se non abbiamo ben compreso il testo e volete fornire una interpretazione autentica – concludono Monforte e Trifiletti – ve ne saremmo grati. Detto questo, ci spiace che lei si sia risentita ma non si voleva offendere nessuno se non stigmatizzare una, a nostro avviso, non condivisibile scelta politica. Anche se fosse dal tenore della sua risposta forse ci siamo sbagliati e i Buoni libro saranno garantiti anche quest’anno”.

© Riproduzione Riservata

Commenti