l'impietosa immagine dei necrologi gettati a terra

“Non c’è più rispetto per i defunti, è un gesto che non andava fatto e nemmeno pensato”. Così, con queste eloquenti parole, i residenti di Mazzeo commentano con amarezza la sorte toccata nella frazione di Taormina alla tabella dove si affiggono al muro i necrologi che danno notizia delle persone defunte. L’insegna è stata staccata dal muro dove si trovava e scaraventata a terra in un terreno privato tra le erbacce e i rifiuti. I manifesti venivano affissi a pochi metri dal lungomare, in prossimità di una vecchia abitazione che nei giorni scorsi è stata però messa in sicurezza dalla proprietà, per impedirne il crollo, con delle apposite chiodature posizionate da un tratto di sede stradale (dove ora è impedita anche la sosta ai mezzi) verso il prospetto principale pericolante.

Ripristinare la tabella. E così a seguito di recenti attività che hanno portato a questa opera provvisoria di messa in sicurezza dell’immobile privato, i manifesti pubblici dei defunti sono stati rimossi dal loro spazio abituale e qualcuno li ha gettati per strada. Al momento i necrologi sono stati buttati via in un terreno privato di fronte (sul lato cioè del Comune di Letojanni), tra le erbacce, in prossimità del marciapiede. Ci si attende, insomma, adesso un gesto di rispetto per i defunti e per la comunità stessa, e che quella tabella venga sottratta al degrado, ripristinata e riposizionata in un punto adeguato dove i cittadini possano vedere gli appositi manifesti con i necrologi delle persone che se ne vanno.

© Riproduzione Riservata

Commenti