la scala di accesso alla spiaggia di Mazzeo

Accesso ad ostacoli alla spiaggia di Mazzeo. L’immagine di questo articolo basta e avanza da sola per rendere l’idea del problema da risolvere. Per raggiungere la principale spiaggia del litorale di Taormina, infatti, anche quest’estate si è ripetuto lo stesso scenario degli anni scorsi. Ancora una volta la scala che connette la piazza della frazione e l’arenile è stata montata da un privato che ha un’attività in zona e che, ancora una volta, si è reso disponibile ad occuparsi di questa incombenza che in effetti spetterebbe invece, come in qualsiasi altra città, al Comune.

Il problema da risolvere. La scala è stata montata, tuttavia manca di un gradino (forse anche due), proprio quella parte che in pratica consente ai bagnanti di poggiare i piedi sulla sabbia e così l’accesso alla spiaggia è diventato un’evidente insidia per chiunque voglia raggiungere al momento la spiaggia. E’ a rischio l’incolumità delle persone, specie quelle di una certa età o che hanno problemi motori, e rischiano di incorrere in qualche rovinosa caduta. Al posto del gradino mancante oggi c’è una tavola in legno, una soluzione improvvisata e precaria che certamente non dovrebbe esserci in una città di Taormina. Soprattutto è un rimedio che rischia di peggiorare le cose, visto che si tratta di una tavola che non è fissata al suolo.

Questione di buona volontà. Siamo a Taormina, non a Burundi beach. Basterebbe poco, c’è bisogno di uno slancio di buona volontà per risolvere in tempi brevi e immediati il problema, che potrebbe costare al Comune una richiesta di risarcimento danni se qualcuno malauguratamente dovesse cadere e farsi male: con un costo, a quel punto, per le casse comunali e quindi per i cittadini. Il disagio non è nuovo e si rinnova puntualmente ad ogni estate, con il privato costretto a sopperire al mancato intervento del Comune (e, tra l’altro, qualche anno fa una mareggiata invernale si è anche portata via la scala)

L’eterna scusante. Come detto dovrebbe essere la casa municipale a provvedere a risolvere il tutto e ci si aspetta che questo piccolo intervento venga fatto da qui a breve. Le difficoltà economiche di un ente che ha da poco approvato il bilancio 2018 e quello 2019 forse lo esiterà nei prossimi giorni, in casi del genere non possono sempre diventare l’eterna scusante per non intervenire – tanto più in una capitale del turismo siciliano -. Si tratta di fare uno sforzo per garantire la sicurezza delle persone che vanno in spiaggia, sia che scendano per fare un bagno sia alla loro risalita verso la piazza di Mazzeo.

© Riproduzione Riservata

Commenti