Mario Bolognari e Lucia Gaberscek

Via libera del Consiglio comunale di Taormina al Bilancio di Previsione 2018/2020 e al Documento Unico di Programmazione (DUP) 2018/2020. L’approvazione degli atti è arrivata a conclusione di una seduta consiliare di oltre 4 ore.

Caso D’Aveni. La seduta si è aperta con una nota del consigliere Antonio D’Aveni che, nel dare comunicazione della sua assenza, ha definito “illegittima” la notifica dell’avviso di convocazione e ha preannunciato la volontà di “rivolgersi nuovamente agli Enti locali e alla Giustizia Amministrativa”.  “Ci siamo trovati di fronte ad un difficilissimo tentativo di notifica, l’irreperibilità del consigliere D’Aveni purtroppo è cosa nota e non è nuovo a queste situazioni, i messi comunali si sono recati più volte nella sua abitazione a qualunque ora ma risulta davvero impossibile reperirlo”, ha replicato il presidente del Consiglio comunale, Lucia Gaberscek.

Adesso il bilancio 2019. “L’approvazione del bilancio di previsione 2018 – spiega Gaberscek – rappresenta un tassello fondamentale del percorso che dovrà adesso portare questa Amministrazione all’approvazione del preventivo 2019. L’iter che ha condotto al via libera da parte dell’aula allo strumento finanziario è stato certamente travagliato, ma l’obiettivo è stato raggiunto anche grazie alla presenza e al supporto costante degli uffici, dell’assessore Alfredo Ferraro, del collegio dei revisori dei conti e del commissario ad acta Girolamo Gangi e naturalmente di tutti i consiglieri comunali. Adesso si lavora al bilancio consuntivo 2017 e sarà quanto mai necessario continuare a procedere a ritmi spediti. L’approvazione dei bilanci è di fatto uno strumento indispensabile per poter mettere in atto qualunque forma di programmazione amministrativa o qualsivoglia iniziativa che possa riguardare la nostra comunità”.

Gli altri punti. Nel corso della stessa seduta sono stati approvati altri punti, tra i quali, la deliberazione concernente “Linee guida destinate ai comuni per l’adozione di appositi regolamenti comunali per il compostaggio – Approvazione schema dei regolamenti comunali per il compostaggio domestico, locale (c.d. di prossimità) e di comunità. Placet dell’aula anche alla rimodulazione del piano di emergenza della Protezione Civile.

© Riproduzione Riservata

Commenti