Manlio Messina con Giorgia Meloni

“Nei prossimi giorni verrò a Taormina per incontrare il sindaco Mario Bolognari e prendere contatto con la bellissima ed importante realtà di Taormina”. Lo ha dichiarato l’assessore regionale al Turismo, Manlio Messina, che da pochi giorni ha assunto l’incarico politico in precedenza ricoperto da Sandro Pappalardo. Messina ha dato intanto l’ok al bando per il festival del Cinema. A pochi giorni dall’avvenuta conclusione del 65° edizione del Taormina Film Festival, la Fondazione Taormina Arte Sicilia già pensa, infatti, al futuro della rassegna cinematografica ed è stato pubblicato, come era stato anticipato nel corso della conferenza stampa di chiusura del Festival, il nuovo avviso che prevede la sponsorizzazione ed organizzazione del Festival del Cinema per il triennio 2020-2022.

Confronto strategico. “Piena condivisione e soddisfazione” è stata espressa al riguardo dall’assessore Messina, che ha rilevato l’opportunità strategica di “procedere con una tempestiva programmazione che è alla base, non solo del risultato culturale e di immagine del Festival, ma anche di significativa valenza turistica nella capitale del turismo siciliano”. L’assessore ha altresì annunciato, come detto, che nei prossimi giorni sarà a Taormina per incontrare il sindaco Bolognari, con cui “si andrà a definire il percorso strategico che la Fondazione Taormina Arte Sicilia dovrà assumere sulle problematiche dell’organizzazione sul territorio” di “un sistema che guardi con sempre maggiore interesse ai tempi di una programmazione artistica da fare coincidere con i tempi dell’organizzazione turistica”.

L’ultimo passo verso la Fondazione. La costituenda Fondazione è al momento diretta dal commissario straordinario Pietro Di Miceli, che da tre anni a questa parte si è occupato del risanamento di TaoArte e del passaggio giuridico dal vecchio Comitato alla Fondazione, un iter che era rimasto incompiuto per oltre 30 anni e che adesso si avvia verso la fase conclusiva con l’iscrizione nel registro delle fondazioni. Mentre si sta per compiere l’ultimo passo verso la Fondazione, la pubblicazione del bando triennale relativo al Festival del Cinema, va quindi nella direzione del voler dare una programmazione a lungo termine. Il bando lanciato per individuare la futura gestione del Taormina Film Fest riguarderà un periodo di tre anni, pertanto in un quadro di visione strategica pluriennale della kermesse che nell’edizione conclusasi sabato scorso ha festeggiato i suoi 65 anni di vita.

© Riproduzione Riservata

Commenti