Carmelo Leonardi

“Bruderi è in stato di abbandono, l’attuale Amministrazione di Taormina sta vanificando tutto quello che di buono avevamo fatto nella precedente legislatura per ridare decoro e dignità a questo territorio. Per questo abbiamo avviato una raccolta firme per chiedere le dimissioni del vicesindaco Scibilia”. Lo afferma il prof. Carmelo Leonardi, responsabile del “Movimento per Bruderi”, comitato cittadino della frazione taorminese.

L’attacco. L’ex consigliere comunale va all’attacco della Giunta e non fa giri di parole: “Bruderi è tornata nell’oblio più totale. Con la passata Amministrazione avevamo sistemato l’asfalto delle strade con oltre un km e mezzo di bitumazione, la toponomastica delle vie, l’illuminazione pubblica, le caditoie per le acque bianche, la segnaletica verticale. Bruderi era tornata ad essere un quartiere dignitoso e ancora adesso i cittadini fanno con impegno e puntualità la differenziata. Ma il Comune oggi ignora Bruderi e l’assessore Scibilia non si preoccupa mai nemmeno di di sistemare l’illuminazione pubblica e far sostituire le lampade fulminate. Non è possibile che l’illuminazione venga sistemata soltanto in alcune zone “amiche” e in altre no. C’è un problema di sicurezza urbana”.

Questione di rispetto. “Qui c’è gente che merita rispetto – afferma Leonardi -, non ci sono incivili e nemmeno cittadini di serie “B”. Eppure la raccolta del vetro è occasionale e non si comprende come possa dire l’assessore che la differenziata a Taormina è al 75%. Non ci crediamo ed è solo propaganda. Altrove, nei Comuni come ad esempio a Belpasso, la gente va a conferire con una tessera e ha uno sgravio in bolletta: qui si fanno annunci e niente di più”.

“L’esasperazione”. “Sull’episodio dell’aggressione all’assessore Scibilia – continua Leonardi – dal punto di vista umano potrei anche esprimere solidarietà e in ogni caso ogni forma di violenza si condanna sempre. Ma è anche vero che a volte le persone sono esasperate da una raccolta che non funziona e non viene fatta come si dovrebbe. Mancano i punti di raccolta e anche Giardini fa meglio di noi perché ha le isole ecologiche. L’incapacità e la disattenzione degli attuali amministratori è sotto gli occhi di tutti. L’assessore Scibilia, che a Trappitello aveva fatto piantare alberi non autorizzati, deve dimettersi per il bene della città”.

© Riproduzione Riservata

Commenti