Si è aperta sabato sera al Teatro Antico di Taormina la nona edizione di Taobuk. Il Taormina International Book Festival stavolta ha per tema il “desiderio”. Conduttori della serata, Antonella Ferrara, ideatrice e direttrice del festival, ed Alessio Zucchini (giornalista Rai). L’appuntamento inaugurale ha visto protagonisti scrittori, cantanti ed attori. A rappresentare il cinema e la televisione, con l’interpretazione di alcuni monologhi, Massimo Ghini, Fabrizio Ferracane e Nancy Brilli, ai quali sono stati consegnati i premi Taobuk Award. Nel corso della serata si è svolto, quindi, un momento musicale con la voce soul di Nina Zilli, che ha promosso l’uscita del suo esordio letterario, con il libro “Dream city”.

La serata. Sul palco del Teatro Antico si è esibito, in particolare, Simone Cristicchi che ha interpretato sei brani ed è stato poi premiato insieme alla Zilli. Si sono esibiti, inoltre accompagnati dall’Orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania, diretta da Valter Sivilotti. Spazio, in seguito, al talento della violinista Anastasiya Petryshak, che ha eseguito il brano Zigeunerweisen di Pablo de Sarazade, e alle esecuzioni vocali del mezzosoprano georgiano Nino Surguladze, con Chanson Bohéme dalla Carmen di Bizet.

l’apertura di Taobuk 2019

Le voci della letteratura. Il tema portante e il filo conduttore principale di Taobuk è la letteratura e in questa occasione sono state due le personalità della letteratura contemporanea che hanno ricevuto il Taobuk Award for Literary Excellence: la scrittrice statunitense Jhumpa Lahiri e Ian McEwan, scrittore britannico. E’ stata premiata, infine, la stilista Marella Ferrera, alla quale è stato conferito il “Taobuk Award Trame di Storia”. La serata verrà trasmessa (in differita) il 13 luglio su Rai1.

© Riproduzione Riservata

Commenti