il campetto di Viale Italia durante il G7

L’emergenza parcheggi spinge il Comune di Taormina a vagliare varie ipotesi per arrivare ad una soluzione risolutiva che consenta alla città di rimediare all’urgenza e avere a disposizione almeno altri 200 posti auto per la stagione degli spettacoli. In attesa del termine ultimo per l’indagine di mercato avviata da Asm, che si è rivolta ad eventuali privati e scadrà il 27 giugno, spunta in queste ore anche un’ulteriore opzione. Il Comune e Asm starebbero vagliando, per recuperare una parte dei posti auto necessari, la possibilità di utilizzare il piccolo campetto comunale di Via Italia. Si tratta di uno slargo di cui è proprietario il Comune ma da parecchi anni ridotto al più totale abbandono, ubicato lungo la strada che porta poi alla piscina comunale e dunque all’elipista approntata per il G7 2017 (poi rimasta ad oggi in funzione solo per emergenze sanitarie).

La parentesi G7. Si tratta di un campetto che è sempre rimasto in una condizione di oblio, sin da quando venne realizzato negli Anni Novanta e la cui ubicazione è proprio sottostante lo stadio comunale “Bacigalupo”. Proprio in occasione del G7 di due anni fa questo campetto venne preso in consegna in via temporanea dall’Esercito, per utilizzo inerente esigenze connesse al vertice dei sette grandi. L’area venne adibita in quel periodo a punto base dei militari con la presenza di una tenda e vari mezzi e strutture finalizzate alle attività di organizzazione del G7, rappresentando allora un punto logistico di riferimento per le operazioni connesse all’evento internazionale. E’ stata l’unica breve parentesi in cui l’area ha avuto un ruolo attivo e da quel momento è rimasta poi inutilizzata. Si sta cercando adesso di capire se l’area sia agibile (anche dal punto di vista statico) e soprattutto la vera difficoltà rappresentata dal fatto che l’accesso a questa strada – e al campetto – è abbastanza stretto e potrebbe esserci un problema di viabilità e sicurezza.

L’esigenza. Di certo c’è che ancora manca la svolta e continua, senza sosta, la “caccia” ai 200 posti auto aggiuntivi alla dotazione dei 2 mila esistenti. E si tratta di spazi che, per forza di cose, servono alla Città di Taormina per affrontare in sicurezza l’assalto veicolare degli avventori attesi nelle serate dei grandi appuntamenti al Teatro Antico, per il periodo che andrà dal 21 luglio al 31 agosto.

© Riproduzione Riservata

Commenti