il prof. Mario Bolognari, sindaco di Taormina

Il sindaco di Taormina, Mario Bolognari, chiede ufficialmente ad Asm “misure urgenti” per garantire la sicurezza in città nelle serate degli spettacoli. La necessità è quella di trovare altri spazi auto in concomitanza con le giornate di grande afflusso e di massima pressione veicolare nella località turistica.

Emergenza traffico. “Con la nota inviata al Presidente della Regione Siciliana in data 10 agosto 2018, questa Amministrazione evidenziava che “La Prefettura e le Forze dell’ordine conoscono le carenze di personale del Corpo di Polizia Municipale del Comune di Taormina, che non hanno consentito quest’anno di dare risposte adeguate ai problemi del traffico veicolare nelle numerose serate di spettacolo; sono anche a conoscenza della mia intenzione di impedire nel 2019 l’ingresso di più veicoli di quelli che le nostre infrastrutture possono accogliere”. Si aggiungeva, inoltre, che: “In mancanza di risposte positive da parte dei responsabili della programmazione degli spettacoli nella stagione 2019, il Comune di Taormina sarà costretto ad assumere unilaterali decisioni, drastiche e sicuramente criticabili, ma necessarie per impedire il ripetersi di esperienze negative”.

Impedire le code. Con una relazione inviata al Prefetto di Messina in data 23 agosto 2018, inoltre, si è evidenziato che “Il sistema dei parcheggi pubblici è costituito dal Parcheggio Lumbi, di 1.070 posti-auto; Porta Catania, di 710 posti-auto, e Porta Pasquale, di 69 posti-auto; mentre quello dei parcheggi privati è costituito complessivamente da sette aree a raso per complessivi 280 posti-auto. Il sistema complessivo, di circa 2.000 posti-auto, si riempie, in questo specifico periodo dell’anno, ogni giorno nelle ore pomeridiane, provocando di conseguenza una aggressione anche ai circa 800 stalli che sarebbero riservati ai residenti. Il Corpo di Polizia Locale gestisce queste emergenze con intelligenza, cercando di far defluire il traffico proveniente dall’uscita dell’Autostrada, al fine di impedire la creazione di incolonnamenti che potrebbero creare situazioni di pericolo”.

Afflusso record. A seguito dell’eccezionale afflusso di visitatori, e quindi di auto, sia il sistema dei parcheggi sia la gestione della Polizia locale non hanno garantito il passaggio dei mezzi di soccorso e una accettabile organizzazione dei flussi veicolari. In conseguenza di tali fatti sono stati convocati due Comitati provinciali Ordine e Sicurezza pubblica, nei quali è stata esaminata questa situazione di incombente alto rischio. Pertanto, la Commissione Provinciale Vigilanza Locali Pubblico Spettacolo della provincia di Messina, ha più volte ribadito la necessità di reperire ulteriori posti-auto in concomitanza con gli spettacoli al Teatro Antico di Taormina. In data 17 maggio 2019 è stato redatto verbale nel quale può leggersi: “considerata la previsione di n. 4.500 spettatori circa legata alla capienza massima del teatro, ed il conseguente afflusso di presumibili 2.000 veicoli circa, l’irregolarità del flusso e deflusso veicolare e le ipotesi di sosta selvaggia e di criticità per il passaggio di tutti i mezzi di soccorso comporterebbero giocoforza la riduzione preventiva del numero di utenti degli spettacoli in sede di parere di agibilità”.

Altri parcheggi ad agosto. In occasione della riunione del 5 giugno si è ulteriormente ribadito che: “fino alla data del 20 luglio i circa 2.500 parcheggi presenti sul territorio comunale sono sufficienti a fronteggiare la maggiore affluenza conseguente agli eventi. A decorrere dal mese di agosto, invece, per le esigenze supplementari, saranno resi disponibili ulteriori parcheggi”. Nella stessa sede il Vice Questore Vicario ha chiesto formalmente “che il Comando Polizia Municipale predisponga un’attestazione che, in coincidenza delle serate in programma, venga garantita la circolare veicolare e l’afflusso dei mezzi di soccorso”. Appare a questa Amministrazione del tutto evidente che è urgente e necessario provvedere al reperimento di ulteriori posti-auto per rispondere alle prescrizioni delle autorità preposte alla salvaguardia della sicurezza pubblica. In questo senso, sono legittime tutte le procedure urgenti per dotare la Città dei servizi richiesti: area sufficientemente capiente, illuminazione, recinzione, assicurazione, trasporto con navetta. Si chiede pertanto di provvedere con cortese urgenza, rassicurando sulla soluzione del problema”.

© Riproduzione Riservata

Commenti