un'altra estate ricca di eventi al Teatro Antico

Arriva la stagione degli eventi al Teatro Antico e il Comune dispone due ordinanze sindacali per aumentare i livelli di sicurezza in città. La casa municipale ha disposto con urgenza, in occasione degli spettacoli, dalle ore 18.00 alle ore 01.00, di vietare la vendita di bevande in contenitori di vetro e lattine, nella via Teatro Greco e zone limitrofe. La decisione è arrivata sulla base di una nota trasmessa dal Commissariato di Polizia di Stato di Taormina, con la quale, in occasione di spettacoli al Teatro Antico, è stato richiesto infatti tale divieto nelle modalità previste.

Divieto di sosta in Via Teatro Greco. E con ulteriore disposizione, sempre il Comune, come già avvenuto il 9 giugno scorso in occasione del recente concerto dell’Arma dei Carabinieri al Teatro Antico, per le giornate in cui si terranno gli spettacoli e manifestazioni della stagione estiva al Teatro Antico, dalle ore 18,00, fino al termine degli eventi, ha deciso di vietare la circolazione e la sosta di tutti i veicoli in Via Teatro Greco e Piazza Vittorio Emanuele, ad eccezione di quelli autorizzati dalle Autorità di Polizia e di consentire la sosta dei taxi in Largo Santa Caterina, a condizione non si crei intralcio. Per chi non rispetterà l’ordinanza viene prevista la rimozione coatta.

Disposizione per grandi eventi. Tale disposizione interesserà, intanto, le date del 14, 18, 22, 23 e 29 giugno ma è presumibile che verrà poi estesa anche alle successive date in cui il Teatro Antico ospiterà a luglio e agosto diversi altri eventi di importante richiamo di pubblico. Anche in questo caso apposita richiesta era pervenuta a Palazzo dei Giurati dal Commissariato di Polizia di Taormina, che aveva richiesto di adottare ordinanza di divieto di transito veicolare nelle zone indicate, e l’Amministrazione ha agito di conseguenza, ottemperando alle misure atte ad innalzare i livelli di sicurezza nel “salotto” della città con particolare riferimento alle giornate in cui è atteso il gran pienone di avventori italiani e stranieri sul territorio.

© Riproduzione Riservata

Commenti