controlli dei Carabinieri a Giardini Naxos

Controlli dei Carabinieri della Compagnia di Taormina sui cosiddetti “cannabis light shop”, e nel corso di alcuni servizi finalizzati al contrasto della vendita di sostanze stupefacenti, i militari hanno denunciato un 49enne. L’uomo è ritenuto responsabile della violazione della normativa sulle sostanze stupefacenti e/o psicotrope. L’attività di controllo dei Cc è stata posta in essere a Giardini Naxos ad opera dei militari dell’Arma della locale Stazione.

I prodotti sequestrati. I militari, durante una verifica ad una tabaccheria di proprietà dell’uomo, all’interno dell’attività hanno notato indicazioni pubblicitarie circa la vendita di prodotti a base di marijuana ed hanno, pertanto, deciso di procedere al controllo delle varie confezioni rinvenendo: 12 vasetti in vetro con tappo in sughero non sigillato, 31 vasetti in vetro sigillati con tappo di metallo, 2 flaconi di olio in vetro con tappo conta gocce; 28 bustine da 1 grammo e 9 pacchetti in cartone rigido da 1 grammo, tutti contenenti sostanza vegetale di “marijuana”. Tutti i prodotti sono stati sequestrati ed il titolare della tabaccheria è stato deferito in quanto ritenuto responsabile della violazione della normativa sulle sostanze stupefacenti e/o psicotrope.

La linea del Viminale. Nei confronti dei negozi di cannabis light ha avviato una battaglia il Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, contrario alla commercializzazione dei prodotti a base di canapa. Linea dura, dunque, del Viminale sulla vicenda e Salvini, di recente, ha dichiarato che farà chiudere “ad uno a uno” tutti i punti di vendita di derivati della marijuana in quanto da lui ritenuti “centri di spaccio”.

© Riproduzione Riservata

Commenti