il sindaco di Taormina, Mario Bolognari

“La tragedia dello scrittore Sergio Perroni ha colpito gli amici, ma anche tutta la comunità taorminese. Egli era, infatti, uno dei tanti intellettuali che aveva scelto Taormina come patria elettiva”. Lo afferma il sindaco di Taormina, Mario Bolognari, a commento del tragico gesto di Sergio Claudio Perroni, lo scrittore suicida oggi in Via Roma.

Un gesto lucido. “A nome della cittadinanza – afferma Bolognari – esprimo cordoglio, tristezza e commozione per un inatteso e incomprensibile atto. Se conosco la personalità di Sergio, tuttavia, devo anche affermare che si è certamente trattato di un gesto consapevole e lucido, proprio di un uomo intelligente e critico, sicuro delle sue idee. O almeno, così mi piace credere”.

© Riproduzione Riservata

Commenti