il ministro Giulia Grillo al Ccpm Taormina

Il Ministro della Salute, Giulia Grillo, si è recata nelle scorse ore all’ospedale San Vincenzo di Taormina per una visita istituzionale nel corso della quale ha avuto modo di constatare la situazione di diversi reparti del presidio. Grillo si è recata, in particolare, al Pronto Soccorso ma anche al Centro di Cardiochirurgia pediatrica del Mediterraneo ed inoltre nel reparto di Oncologia, in Chirurgia generale ad indirizzo Oncologico e nelle sale operatorie dell’ospedale di contrada Sirina. Ad accompagnarla nei reparti c’era il direttore generale dell’Asp Messina, Paolo La Paglia ed era presente anche il direttore medico del “San Vincenzo”, Gaetano Sirna. “Vogliamo attenzionare la situazione e le criticità in essere nei vari ospedale siciliani, nella consapevolezza per altro che Taormina è uno dei punti di riferimento ormai della sanità dell’isola, per questo ho voluto effettuare questa visita ed interagire con gli addetti ai lavori”, ha evidenziato il Ministro Grillo. “Certamente prenderemo in considerazione tutte le problematiche che mi sono state segnalate”, ha aggiunto il ministro, riferendosi in particolare alla questione della necessità di una maggiore sicurezza per gli operatori medici ed infermieri alle prese spesso con episodi di intemperanze come quello avvenuto qualche giorno fa al Pronto Soccorso. Ma un altro aspetto sul quale si è soffermato il ministro è quello delle liste di attesa in Oncologia.

Taormina è un’eccellenza. Nel complesso, comunque, il Ministro si è detto soddisfatto di un ospedale che ha delle importanti eccellenze e a pieno titolo va considerato uno dei “fiori all’occhiello” della sanità siciliana, con al proprio interno il Ccpm che è il centro alla maggiore avanguardia nel Sud per la cura dei bambini afflitti da patologie cardiologiche. “Il Ministro ha avuto modo di constatare che Taormina è un punto di eccellenza della sanità siciliana e ci fa piacere che abbia deciso di recarsi nei vari reparti, con una visita che è stata certamente attenta ed accurata”, ha detto il manager dell’Asp, La Paglia. Nell’occasione era presente anche la responsabile del Tribunale dei Diritti del Malato di Taormina, Agata Polonia, coordinatrice dell’assemblea territoriale Taormina, Giardini Naxos, Valle Alcantara di CittadinanzAttiva.

L’ira dei sindaci. Ma la visita del Ministro Grillo al “San Vincenzo” di Taormina ed il tour di queste ore anche in altri ospedali della Sicilia Orientale ha anche lasciato strascichi polemici. Sulla questione, infatti, si è registrata una dura presa di posizione del presidente dell’Unione dei Comuni Naxos-Taormina, il sindaco di Castelmola, Orlando Russo che in una nota lamenta il mancato invito ai sindaci della zona. “Tutto potevamo pensare – scrive Russo – tranne che una ministra del M5S scegliesse di visitare gli ospedali a 48 ore dall’apertura delle urne. Se fosse di Milano e di passaggio in Sicilia non ci sarebbe nulla da dire e niente da eccepire. Ma poiché il Ministro alla Salute è di Catania e vive a Messina, quest’azione appare quanto meno inopportuna e desta non poche perplessità. Riteniamo che si tratti, insomma, di un’offesa alle nostre città e ai loro abitanti. I sindaci non sono gli ospiti del territorio ma i protagonisti di ogni giorno e sono stati ignorati, neppure invitati”. “É una vergogna – ha aggiunto Russo – che chi predica in politica moralità si comporti poi così. Un ministro dovrebbe conoscere l’abc del galateo istituzionale, così invece si fa fatica ad apparire credibili. Non possiamo che registrare con rammarico e disappunto, per l’ennesimo esponente M5S del governo un livello di approssimazione istituzionale disarmante”.

© Riproduzione Riservata

Commenti