l'immobile comunale di Via Pirandello

L’ex Casa Carnabuci, immobile comunale ristrutturato qualche anno fa e poi di fatto rimasto inutilizzato, potrebbe presto diventare sede di alcuni uffici municipali. A suo tempo, come si ricorderà, nell’edificio di Via Pirandello si sarebbe dovuto trasferire il Comando di Polizia locale di Taormina ma quello spostamento non si è mai concretizzato e così “Casa Carnabuci” è rimasta in una sostanziale condizione “dormiente”, e l’unico provvedimento che ha poi riguardato questi locali fu l’individuazione di tale edificio come sede del centro operativo comunale per le attività di Protezione Civile, e dunque per le relative emergenze da affrontare sul territorio.

La nuova area servizi. Qui potrebbe invece ora avere sede, nell’ambito dell’avvenuta riorganizzazione dell’organigramma comunale, la nuova area servizi della città affidata dall’Amministrazione comunale al vicecomandante della Polizia locale, Daniele Lo Presti, che comprende la Ztl (il nuovo sistema di gestione della viabilità, in fase di predisposizione, che entrerà in vigore dal 2020 e prevede il controllo elettronico del traffico mediante telecamere), la Protezione Civile, il Commercio, i Suoli pubblici, e i Servizi Cimiteriali. L’ipotesi potrebbe presto diventare realtà. In sostanza, fermo restando la conferma della attività di Protezione Civile, l’ex “Casa Carnabuci” potrebbe diventare un nuovo cuore pulsante dell’attività amministrative con la possibile presenza in questa struttura di alcuni uffici strategici diretti dal vicecomandante Lo Presti.

© Riproduzione Riservata

Commenti