il Terminal Bus di Taormina

Arriva la stagione turistica a Taormina e torna il caos viario al Terminal Bus. In queste giornate che stanno registrando l’arrivo in città di numerosi vacanzieri, con i primi assalti del “mordi e fuggi”, si sta infatti registrando il gran pienone di mezzi nella stazione di via Pirandello. Si verifica la contemporanea presenza di bus di linea, bus turistici, taxi di operatori locali, auto in sosta ed in particolare anche diversi taxi di operatori che da altre città raggiungono Taormina, e che si trovano qui per accompagnare i croceristi. Di conseguenza si determina una condizione di caos infernale, una condizione di evidente difficoltà per la normale circolazione, specie per coloro che usufruiscono abitualmente del Terminal Bus e che svolgono i relativi servizi stabilmente in città, come nel caso dei bus ma anche dei taxi locali.

Riorganizzare il piazzale. Si ravvisa, quindi, la necessità di una riorganizzazione complessiva dell’area, in termini di viabilità e sicurezza, altrimenti il rischio è che la situazione possa non soltanto confermarsi ma diventare ancor più insostenibile nei prossimi mesi, quando Taormina sarà letteralmente presa d’assalto dai turisti e dal “mordi e fuggi”. Si tratta di una problematica da non sottovalutare anche perché attorno al Terminal si trovano diverse attività turistiche-ricettive e si snoda una parte importante della viabilità del centro storico in città, tenendo conto che c’è la Via Pirandello (la Sp10) e non distante da qui si muovono pure i flussi della Via San Pancrazio. Appare necessaria una regolamentazione delle opportunità di circolazione e sosta nel piazzale del Terminal Bus, nel contesto delle modifiche alla viabilità che il Comune sta avviando proprio in questa fase. Auspicando che nel frattempo vengano anche ripristinati i servizi igienici del terminal, la cui indisponibilità rappresenta un problema da risolvere al più presto.

© Riproduzione Riservata

Commenti