posto di blocco dei Carabinieri a Trappitello

Un furgone dato alle fiamme, una tentata rapina all’ufficio postale assaltato e anche la farmacia assaltata dai banditi: il crimine mette nel mirino Trappitello e le Forze dell’Ordine rispondono intensificando i controlli nella frazione.

La risposta. Posti di blocco, controlli e perquisizioni domiciliari in corso a Trappitello, dove Carabinieri e Polizia di Stato sono impegnati nell’operazione interforze “Trappitello sicura”. I Carabinieri della Compagnia di Taormina, diretti dal Comandante Arcangelo Maiello, stanno mettendo in campo 42 uomini e diverse gazzelle, con posti di blocco, servizi in borghese e si sono anche avvalsi dell’ausilio di unità cinofile. Si cerca di far luce sulle infiltrazioni di soggetti in particolare dell’etneo che avrebbero concentrato la loro attenzione su Trappitello ma l’obiettivo è anche quello di dare una stretta al fenomeno dello spaccio di stupefacenti. Anche la Polizia di Stato del Commissariato di Taormina, diretta dal vicequestore Fabio Ettaro, è entrata in azione in questi giorni con diverse volanti: gli uomini della Ps stanno attuando in particolare servizi mirati di prevenzione dei reati predatori, con appositi controlli antirapine.

Controlli nell’hinterland. L’attenzione si è concentrata su soggetti già noti alle Forze dell’Ordine, e sottoposti a misure da parte dell’Autorità Giudiziaria ma anche su altri soggetti sospetti. I controlli in atto stanno interessando anche la limitrofa zona di Giardini Naxos e i centri dell’hinterland della Valle Alcantara.

© Riproduzione Riservata

Commenti