l'assessore regionale al Turismo, Sandro Pappalardo

E’ ufficiale la nomina di Sandro Pappalardo, assessore al Turismo della Regione siciliana, nel cda dell’Enit. La presenza di Pappalardo ai vertici dell’Agenzia nazionale italiana del turismo potrebbe adesso aprire nuove prospettive per la Sicilia e di riflesso anche per la capitale del turismo siciliano, Taormina, città alla quale Pappalardo è legato e che l’assessore ritiene particolarmente strategica.

La sfida del rilancio. Subito dopo l’ufficializzazione della sua nomina, Pappalardo intanto ha mandato un messaggio di ringraziamento pubblico in cui delinea l’azione che intende intraprendere nel suo nuovo ruolo: “Ringrazio il ministro Gian Marco Centinaio, i presidenti delle Regioni e il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci per la fiducia accordatami. Sono ben cosciente della grande responsabilità che mi attende nel ricoprire l’incarico di Consigliere dell’Agenzia Nazionale del Turismo ed è certo che porterò in questa nuova avventura l’esperienza maturata all’interno dell’Assessorato del Turismo siciliano. Insieme ai miei nuovi compagni di viaggio, il presidente Giorgio Palmucci e il consigliere Magda Antonioli, entrambi di riconosciuta competenza ed esperienza nel settore, ci troviamo impegnati nella grande sfida di un forte rilancio dell’azione dell’Enit”.

Obiettivo sviluppo. “Occorre agire con strategie e progettualità innovative – continua Pappalardo – per un’efficace promozione all’estero dell’immagine turistica dell’Italia e delle sue regioni, e per riuscire a cogliere le grandi opportunità offerte dall’estrema dinamicità dei flussi turistici globali. In questa nuova vita dell’Agenzia darò il mio contributo affinché le nostre Regioni assumano un ruolo da protagoniste per uno sviluppo economico e occupazionale dei loro territori che sia di rilancio per l’intera Nazione”.

© Riproduzione Riservata

Commenti