Danilo Bevacqua, presidente del Consiglio comunale di Giardini

Arriva in Consiglio comunale il Piano Urbanistico Commerciale che potrebbe rappresentare un importante spartiacque nella disciplina degli insediamenti economici nel territorio di Giardini Naxos nei prossimi anni. La delibera è stata discussa in Commissione consiliare e a maggio verrà ora trattata all’ordine del giorno del Civico consesso, probabilmente già nella prossima seduta. Si tratta di una sostanziale variante al Prg sulla quale l’assemblea sarà chiamata a fare delle scelte strategiche sia nell’immediato che in prospettiva.

Puc in aula. “Si tratta di andare a determinare una regolamentazione delle attività commerciali nella nostra città – spiega il presidente del Consiglio comunale, Danilo Bevacqua – ed in particolare anche per quanto concerna la grande distribuzione. Il Puc è stato redatto dall’Utc, al quale va un grazie per il lavoro svolto e che ha permesso un notevole risparmio al Comune, evitando all’ente di dover dare incarico a tecnici esterni. La commissione ha ampiamente discusso il Puc e sono state evidenziate alcune discrasie tra quello che gia il Consiglio comunale aveva sancito, con relativi atti deliberativi, e quanto invece si potrebbe adesso nuovamente prospettare. Nel corpo della delibera dovrebbero rientrare, infatti, anche alcune progettualità sinora non condivise dal Consiglio comunale”. Il riferimento, nello specifico, è a due progetti già stoppati dal Civico consesso, entrambi localizzati a Pallio, dove si prospettava la realizzazione di un nuovo centro commerciale e di un’attività con area eventi ed annesso discount.

Puntare sul centro storico. “Dovremo regolamentare i margini di concessione a nuove attività, in modo chiaro e non equivocabile – aggiunge Bevacqua -. A mio avviso l’obiettivo deve essere quello di incentivare gli insediamenti commerciali in centro storico, anche con agevolazioni regolamentate. Per il resto del territorio Giardini è già satura di attività per la grande distribuzione. Non abbiamo bisogno di altri centri commerciali, l’ho detto e scritto in modo abbastanza chiaro e mi auguro che anche gli altri colleghi consiglieri possano essere su questa posizione. Se vogliamo fare delle scelte strategiche davvero utili per il paese e nell’ottica di uno sviluppo armonico del territorio, senza ripetere ulteriori errori commessi in passato, questo sarà un momento importante”.

© Riproduzione Riservata

Commenti