il campo da golf a Taormina rimane un miraggio

L’irrisolta situazione del costruendo campo da golf a Taormina preoccupa anche i sindaci della Valle dell’Alcantara. Per questo alcuni amministratori della vallata sarebbero pronti a contattare la casa municipale taorminese per avere delucidazioni sullo scenario che si prospetta a Trappitello per il complesso di contrada Vareggio il cui cantiere è ormai fermo da parecchio tempo e non si sa al momento se e quando potrà essere riavviato. Si tratta di un’opera strategica, se dovesse essere completata, anche per l’intera Valle dell’Alcantara, con i relativi riverberi potenziali sia per l’economia del territorio ed anche sotto altri aspetti come quello delle attività economiche della zona, senza dimenticare inoltre i risvolti occupazionali che potrebbero scaturirne. Da qui nasce l’interesse per gli sviluppi ancora incerti della vicenda.

L’ultimatum. A tal proposito il Comune di Taormina si appresta a chiedere alla proprietà dell’area una risposta definitiva sul destino dell’opera. Si va verso la stretta finale per conoscere, una volta per tutte, il destino del maxi-complesso rimasto incompiuto. Potrebbe essere trasmessa già nei prossimi giorni una nota da parte dell’Amministrazione alla società titolare dei terreni dove a suo tempo iniziarono nel 2007 le opere per la realizzazione della struttura ricettiva con annesso green. Come si sa, l’alluvione del 2011 ha bloccato il cantiere che in pratica non è mai più ripartito. A questo punto, dopo una lunga attesa che sin qui non ha prodotto novità, la casa municipale è pronta a porre un sostanziale ultimatum.

© Riproduzione Riservata

Commenti