turisti brasiliani in Italia

Da dove arriveranno nei prossimi mesi i turisti che hanno scelto di concedersi una vacanza nel nostro territorio? Tra i viaggiatori che arriveranno in Sicilia ed in particolare a Taormina, oltre ai mercati tradizionali, come Inghilterra e Germania e altre aree europee, si confermeranno in termini significativi i flussi provenienti dagli Stati Uniti e sembra destinata a consolidarsi la presenza di vacanzieri dal Sud-America.

Turismo di ritorno e non solo. E’ un mercato che cresce e che probabilmente, per le potenzialità che ha, andrebbe anche incentivato perché si tratta di popolazioni che amano fortemente l’Italia, hanno un legame spesso anche di sangue per le loro origini e dunque si registrano dinamiche riguardanti il cosiddetto “turismo di ritorno”. In generale, il turista che dal Sud America viaggia verso l’Europa è sempre più affascinato dal Bel Paese. Il movimento turistico dal Sud-America, stando alle stime dei principali tour operator, dovrebbe registrare quest’anno un aumento significativo verso la destinazione Italia. I numeri dei flussi latino americani si rivelano superiori anche alle previsioni riguardanti i flussi consolidati dall’Europa per i quali stavolta si prospetta un incremento abbastanza contenuto.

L’analisi Enit. Secondo l’Ufficio Studi Enit su dati Istat e Banca d’Italia, gli arrivi aeroportuali dall’Area Sud America nel 2018 sono cresciuti del +6,7% rispetto al 2017. I flussi turistici nelle strutture alberghiere italiane dai principali Paesi latino americani risultavano in aumento già nel 2017 rispetto al 2016. Gli hotel ospitano flussi che si vanno intensificando per entrambi gli indicatori, arrivi e presenze. E’ in aumento soprattutto la spesa (+11,2%) dei turisti provenienti dai Paesi latino americani in Italia. In termini di spesa turistica, si registra infatti un +12,5% degli introiti dal Brasile, pari a 720 milioni di euro, e dall’Argentina (+25,5%), ma anche è aumentato anche il numero di turisti messicani. Sono ancora una volta i brasiliani a spendere di più superando per budget Argentina e Messico. In Sicilia la meta che affascina più di qualsiasi altra è certamente Taormina, per la sua storia e la bellezza dei luoghi ma anche per la sua rinomata notorietà internazionale amplificata ulteriormente dalle splendide immagini dal G7 2017.

Flussi in espansione. Quello sudamericano è un mercato in espansione che pesca dal passato, si rigenera grazie anche al turismo di ritorno. Secondo i vertici Enit i riflessi positivi sono riconducibili anche all’accordo di cooperazione tra Italia, Argentina e Brasile firmato dal ministro del Turismo Gian Marco Centinaio qualche mese fa. La conoscenza delle eccellenze italiane passa anche dalla nostra capacità di rafforzare la comunicazione del percorso esplorativo: un’esperienza che trova slancio anche in aspetti attrattivi come la centralità e la qualità del food.

© Riproduzione Riservata

Commenti