l'assessore Andrea Carpita

“L’ordinanza che faremo sulle licenze sarà un atto di indirizzo. Non si tratta di andare a bloccare il rilascio di licenze nel centro storico di Taormina che di per sé, dal punto di vista normativo, non sarebbe nemmeno possibile ma certamente intendiamo porre al più presto dei paletti. La volontà è quella di regolamentare la situazione e far cambiare la tendenza attuale”. Così l’assessore al Commercio, Andrea Carpita torna sulla questione del rilascio di licenze in centro storico alle attività commerciali. Carpita ha preannunciato, infatti, un stretta sulle aperture di attività per cibo da asporto e l’argomento sta animando in queste ore il dibattito in città.

Cambiare la tendenza. “Le mie parole hanno fatto scalpore in città- rimarca Carpita -. E’ chiaro, a scanso di equivoci, che di fatto non possiamo impedire il rilascio di licenze ma siamo determinati a cercare quelle soluzioni opportune che ci consentano di disciplinare in qualche modo la materia, per cercare almeno di cambiare la tendenza attuale. Il Corso Umberto di Taormina non può continuare ad essere oggetto soltanto di aperture di bar, ristoranti, laboratori artigianali, rosticcerie, tavole calde e street food. Allo stesso modo non si può continuare a creare ulteriori casi di attività identiche confinanti l’una con l’altra con i relativi suoli pubblici praticamente posti a pochi metri o anzi centimetri di distanza. L’argomento è fondamentale per la città, quindi non bisogna dividersi e perdersi nelle polemiche ma cercare di trovare soluzioni condivise nell’interesse del territorio e di tutti”.

© Riproduzione Riservata

Commenti