Bernard Arnault

Bernard Arnault, presidente e principale azionista del colosso Lvmh, nuovo proprietario degli hotel di lusso Timeo e Villa Sant’Andrea a Taormina ha annunciato all’assemblea annuale degli azionisti una maxi-donazione in favore delle opere di ricostruzione della cattedrale di Notre-Dame

Donazione record. L’uomo più ricco d’Europa ha ricevuto applausi a scena aperta quando un azionista per la decisione del gruppo di donare 200 milioni di euro per il restauro di Notre-Dame. Non è mancata comunque qualche polemica. “Questa decisione non ci dà diritto a un alleggerimento fiscale. È una polemica sterile. Ma è abbastanza sconcertante che in Francia si venga criticati anche quando si decide di fare qualcosa che riguarda l’interesse generale. Purtroppo, la nostra decisione è stata oggetto di critiche in alcune trasmissioni televisive, dove regna la meschineria piuttosto che la ricerca del bene comune. Per me, Notre-Dame è un simbolo eterno della Francia”, ha sottolineato.

Numeri da capogiro. I risultati di Lvmh nel 2018 sono stati impressionanti, sotto tutti i punti di vista: quasi 47 miliardi di euro di giro d’affari, di cui più di 25 miliardi solo nel secondo semestre. Inoltre, nel primo trimestre 2019 il gruppo ha registrato una crescita del 16%, a 12,53 miliardi di euro. Si tratta di numeri destinati a consolidarsi ma soprattutto a cresce ulteriormente e a rendere ancor più solido un impero economico e imprenditoriale di straordinarie proporzioni.

© Riproduzione Riservata

Commenti