“Taormina ha un hotellerie di lusso e ha tutte le carte in regola per dare risposte nei prossimi anni ai turisti cinesi. A maggio avrò un incontro con alcuni operatori turistici italo-cinesi. E’ un turismo importante, che si inquadrerebbe nel periodo invernale che è quello che fa difetto alla nostra città. Aspettando sviluppi in tal senso, le previsioni, intanto, per la stagione turistica che sta iniziando sono incoraggianti, anche se ho una preoccupazione: la quota di italiani, che non è determinante ma è comunque importante per Taormina, potrebbe avere delle ripercussioni a seguito della crisi economica che colpisce il nostro Paese e che nel 2019 si farà sentire probabilmente ancor più che in precedenza”. Lo ha dichiarato in un’intervista a BlogTaormina il sindaco Mario Bolognari.

Viabilità e porta a porta. “Abbiamo raggiunto l’obiettivo di evitare il sovraffollamento di spettacoli non coerenti con il Teatro Antico e nemmeno con la capacità di accoglienza, come parcheggi, che ha la città – continua Bolognari -. Stiamo lavorando per mettere ordine nella viabilità, c’è già un grande afflusso di mezzi in questi giorni e stiamo cercando di trovare anche delle aree per fronteggiare le eventuali emergenze. Allo stesso modo stiamo cercando di migliorare la raccolta rifiuti e dire che il porta a porta sia un disastro o che ci sia caos è sbagliato. Siamo al 60% di differenziata e abbiamo già individuato i problemi da risolvere, compresi i fenomeni provocatori di chi vuole bloccarci ma che si sappia che non torneremo indietro”.

 

© Riproduzione Riservata

Commenti