Rossana Carrubba e Michelangelo Lo Monaco

In attesa della nomina del nuovo assessore al Bilancio, che ad un mese dalle dimissioni di Giuseppe Caltabiano rimane ancora un rebus, a Taormina si va verso una doppia audizione “tecnica” in Consiglio comunale per fare luce sulla situazione finanziaria del Comune, che rimane critica, ma soprattutto sul contenzioso che, attraverso varie dispute legali, affligge l’ente locale. L’opposizione nella più recente seduta di Consiglio comunale ha chiesto che venga ascoltata l’ex segretario generale Rossana Carrubba.

Lo scontro. La questione si è aperta dopo che l’attuale Amministrazione aveva parlato di “Operazione verità” e dopo le dichiarazioni del sindaco Mario Bolognari che aveva sottolineato l’impegno dell’attuale segretario generale Nino Bartolotta proprio sul contenzioso. I consiglieri di minoranza, che a più riprese hanno espresso apprezzamento per l’operato della Carrubba (in carica a Taormina tra l’ottobre 2016 e l’ottobre 2018), per questo vorrebbero che l’attuale segretario generale del Comune di Messina torni a Palazzo dei Giurati per relazionare sulla sua attività nell’arco dello scorso biennio.

La seconda audizione. Si va ora verso il via libera del presidente del Consiglio comunale, Lucia Gaberscek a questa richiesta che potrebbe essere formalizzata con relativa “convocazione” alla dott.ssa Carrubba per verificare la sua disponibilità ad essere ascoltata. Ma potrebbe esserci anche una seconda audizione, visto che la maggioranza a sua volta sta pensando di convocare l’ex segretario generale Michelangelo Lo Monaco, che a sua volta era stato in carica a Taormina prima della Carrubba (dal 2010 al 2016), al quale potrebbe essere la disponibilità ad essere ascoltato anche lui in Consiglio comunale.

© Riproduzione Riservata

Commenti