Alessandra Caltabiano
Alessandra Caltabiano, vicepresidente del Consiglio comunale

Non c’era ancora il quarto assessore ma a Palazzo dei Giurati sono già iniziati i rumors per il quinto posto nella squadra locale di governo. Alle porte di Pasqua rimane un rebus il nome del sostituto di Giuseppe Caltabiano, assessore dimissionario il 25 marzo scorso a causa di uno scontro con i revisori dei conti. Il sindaco Mario Bolognari sta ancora riflettendo e valutando chi dovrà essere il nuovo assessore al Bilancio da affiancare Enzo Scibilia, Francesca Gullotta e Andrea Carpita.

L’identikit per il Bilancio. Al momento l’unica certezza è che dovrebbe trattarsi di una nomina “ponte”, per traghettare l’approvazione del bilancio e provare a ricucire lo strappo proprio con l’organo di controllo dei conti di Palazzo dei Giurati. Bolognari sta valutando alcuni profili e l’intenzione è quella, comunque, di puntare su un tecnico, forse un esponente del mondo accademico.

Il quinto assessore. Potrebbe, comunque, essere nominato a breve non solo il quarto assessore ma anche un quinto assessore. La norma di recente approvata dalla Regione Siciliana prevede la possibilità per gli Enti locali di stabilire liberamente il numero di assessori entro i limiti previsti dalla legge che per i Comuni come Taormina è di massimo cinque. In questo caso si prospetterebbe una nomina invece politica e in pole position potrebbe esserci l’attuale vicepresidente del Consiglio comunale, Alessandra Caltabiano. Dunque si potrebbe passare da un Caltabiano a un’altra Caltabiano, stavolta con altre deleghe. Per altro, fu proprio il gruppo politico di Alessandra Caltabiano ad esprimere a suo tempo la presenza in Giunta dell’assessore dimissionario e ora l’imprenditrice taorminese potrebbe lasciare i banchi dell’aula consiliare per entrare nella squadra di governo. Per il quinto assessorato non si escludono altre ipotesi, che guardano al Pd e ad alcuni esponenti di punta dei democratici taorminesi come la consigliera comunale Graziella Longo, che nella tornata di voto della primavera 2018 ha conseguito anche lei un importante risultato, o come Piero Benigni e Sergio Cavallaro.

© Riproduzione Riservata

Commenti