il consigliere di opposizione Salvo Cilona

L’opposizione va all’attacco dell’Amministrazione comunale sui problemi che stanno caratterizzando la prima fase del porta a porta a Taormina. I consiglieri di minoranza nel corso della seduta di Consiglio comunale in programma domani chiederanno ufficialmente le dimissioni sia del primo cittadino che dell’assessore.

L’affondo. “Si parlava tanto di dare decoro al paese – afferma il consigliere di minoranza, Salvo Cilona – ma siamo giunti a un livello di indecorosità senza precedenti. I problemi sono sotto gli occhi di tutti. La città è sporchissima e il sindaco e l’assessore si arrampicano sugli specchi dando la colpa ai cittadini e dandogli degli incivili e accusandoli di non fare il proprio dovere. L’incapacità di questa Amministrazione nell’affrontare i problemi è palese”.

Le responsabilità. “Non si è mai vista un’Amministrazione che non riuscendo ad organizzare un servizio di raccolta rifiuti che sia all’altezza e degno di essere chiamato tale, se la prende con i cittadini anziché assumersi tutte le responsabilità. Siamo di fronte a un governo della città allo sbando, che non ammette i propri sbagli e non è in grado neppure di rimediare agli errori fatti. Certamente ci sono degli episodi di soggetti che non rispettano la vigente ordinanza e quindi gli orari e i luoghi indicati per conferire la spazzatura, ma non è ammissibile che si faccia passare la comunità di Taormina per una comunità di incivili. L’Amministrazione prenda atto di questo fallimento e ne tragga le opportune e dovute conseguenze”.

© Riproduzione Riservata

Commenti