il sindaco Orlando Russo con la Polizia metropolitana

La Polizia metropolitana ha individuato e sanzionato quattro persone per abbandono di rifiuti nel territorio di Castelmola e nello specifico nella zona di contrada Mastrissa. “Verranno adesso presi i provvedimenti del caso con una sanzione che in questi casi arriva sino a 600 euro e che rappresenterà un segnale molto chiaro che il nostro Comune lancia a chi continua a sporcare il nostro territorio – afferma il sindaco Orlando Russo -“. A Mastrissa ma anche in alcune zone della cittadina turistica si verificano, infatti, sempre più spesso dei casi di minidiscariche abusive con rifiuti di vario genere che vengono lasciati nelle strade da soggetti ai quali il Comune ora intende dichiarare “guerra”.

Le foto-trappole. “I primi autori di questi vergognosi episodi sono stati individuati grazie alla presenza delle foto-trappole che abbiamo installato ed altri ancora ne rintracceremo sempre con il prezioso supporto della Polizia metropolitana, che ha esaminato i filmati in questione e che ringrazio per la solerzia con cui è intervenuta. Nel caso specifico si trattava di due persone di Giardini Naxos e due di Taormina, ma ulteriori episodi verranno accertati quanto prima. Non daremo tregua e non faremo sconti a chi continuerà a scaricare spazzatura nelle strade mancando di rispetto al territorio di Castelmola”.

Altri episodi. Un analogo episodio di discarica a cielo aperto è stata segnalata dai residenti al sindaco nelle scorse ore anche in contrada Roccella. A Mastrissa invece si sta combattendo contro una grave situazione che si ripete da tempo e sulla quale Russo, qualche tempo fa, aveva anche dato un segnale togliendo i cassonetti. Poi sono stati ripristinati e subito sono tornati in azione coloro che insozzano l’ambiente, scatenando anche la protesta dei residenti stessi che rischiano di vedersi penalizzati da questo stato di cose con l’aumento delle tasse.

© Riproduzione Riservata

Commenti