il consigliere comunale Claudio Giardina

“L’assessore Caltabiano ha palesemente fallito. Il fallimento fa parte dell’esperienza di ogni uomo ma non è accettabile che abbia parlato prima e che si fosse convinto e che abbia cercato di convincere gli altri, screditando il pregresso e il competitore. Sarà stata una mia impressione ma questo l’ex assessore lo ha fatto e non sto a ripetere le sue dichiarazioni su chi ha preceduto Caltabiano in quel ruolo. E’ una questione di sensibilità e di capacità di percepire i propri limiti. Mi fa pensare molto che dal principio l’ex assessore Caltabiano, persona per altro di estrema cordialità, abbia fatto dichiarazioni azzardate come quelle su Impregilo ed esternazioni poco felici sui revisori dei conti, che credo rappresentino un organo realmente sopra le parti e che non esprime un parere in base a simpatie o antipatie”. Lo ha dichiarato il consigliere di opposizione, Claudio Giardina a commento delle dimissioni dell’ormai ex assessore Giuseppe Caltabiano.

Il giallo dei numeri. “Ma quello che vogliamo capire è la cosiddetta “Operazione verità” di cui ha parlato il sindaco – continua Giardina -. Vorrei capire a cosa riferiva quando il sindaco ha parlato di numeri parzialmente nascosti. Ho capito e imparato forse poche cose in questi ma il bilancio prima di arrivare in Consiglio comunale passa da una commissione consiliare e nella precedente legislatura come in quella attuale c’è un presidente che è lo stesso, e il medesimo discorso vale per assessori e consiglieri di maggioranza che erano nella passata maggioranza e sono in quella attuale. Ringrazio comunque l’ex assessore Caltabiano per quello che è riuscito a fare e per quello che in modo manifesto è riuscito a non fare”.

© Riproduzione Riservata

Commenti