il Pronto Soccorso di Taormina

“Procedono speditamente i confronti per definire i protocolli, voluti dall’Assessore Regionale per la Salute, Ruggero Razza, tesi a ridurre le attese per i ricoveri nei pronto soccorso della provincia di Messina”. Lo ha reso noto il manager dell’Asp Messina, Paolo La Paglia. L’iniziativa avviata riguarderà anche l’ospedale San Vincenzo di Taormina.

Summit per la svolta. Presso la direzione generale dell’azienda territoriale nelle scorse ore si è svolta una riunione operativa, presieduta dal Direttore Generale Paolo La Paglia, alla quale hanno partecipato i direttori sanitari delle quattro aziende pubbliche, il responsabile del 118, i responsabili di tutti i pronto soccorsi dell’area metropolitana, i Presidenti regionale e provinciale AIOP, Marco Ferlazzo e Gustavo Barresi, e tutti i legali rappresentanti degli ospedali privati.

Il punto della situazione. E’ stato fatto il punto della situazione sulle procedure da condividere in relazione ai fabbisogni dell’utenza che spesso è costretta ad aspettare molte ore prima di essere ricoverata. “Sono tre le direttrici di lavoro sulle quali stiamo agendo – dice il direttore generale La Paglia – la prima è la creazione e condivisione di un portale web, aggiornato in tempo reale, al quale potranno accedere tutti i medici dei p.s. per trovare immediatamente un posto letto al paziente da ricoverare, senza dovere più ricorrere ai lunghi colloqui telefonici; la seconda è la definizione di profili assistenziali tra gli ospedali pubblici e privati, che metteranno in rete i posto letto per l’emergenza e la terza è la stesura di percorsi attuativi (chi fa cosa), che permettano la piena funzionalità della rete evitando anche ricoveri inappropriati”. “Sento la necessità di ringraziare particolarmente Aiop Sicilia e Aiop Messina, nonché i legali rappresentanti degli ospedali privati – conclude La Paglia – che oggi hanno espresso piena disponibilità a supportare le aziende pubbliche a tutto vantaggio dei pazienti”.

© Riproduzione Riservata

Commenti