Palazzo Corvaja
Palazzo Corvaja durante il G7

Via libera della Regione Siciliana ad un finanziamento da Un milione e 180 mila euro per il risanamento conservativo dei locali di Palazzo Corvaja. E’ stata accolta, nell’ambito di fondi stanziati per i centri storici siciliani, l’istanza presentata nei mesi scorsi dalla Giunta di Taormina, guidata dal sindaco Mario Bolognari. L’ex sede del primo parlamento siciliano è da tempo alle prese con diversi problemi e soprattutto di infiltrazioni di acqua dal tetto che hanno reso precaria la condizione di uno dei siti storici di maggiore pregio della Città di Taormina.

Sos alla Regione. Il maltempo sin qui ha dato una lunga tregua ma le piogge diventano ogni volta causa di allagamenti e il caso era stato segnalato proprio alla Regione lo scorso autunno dall’Associazione Albergatori di Taormina, con una lettera alla quale fece seguito una immediata risposta poi dell’assessore al Turismo, Sandro Pappalardo, che a sua volta diede disponibilità ad occuparsi della problematica e chiese rassicurazioni al sindaco Bolognari sulla vicenda. Palazzo Corvaja è sede dell’Ufficio regionale del Turismo di Taormina e sede inoltre dell’Associazione Albergatori Taormina, e rappresenta con il Str un punto di riferimento per tanti turisti che ogni giorno si recano proprio al Servizio Turistico per chiedere delle informazioni e ricevono una preziosa assistenza.

Countdown per i lavori. Il Comune ha ottenuto adesso l’atteso finanziamento da poco più di Un milione di euro che potrà segnare una svolta per il futuro di uno dei più importanti palazzi storici della città e della Sicilia. Nei prossimi mesi potranno, in tal modo, essere eseguiti i lavori finalizzati a sistemare le criticità in atto, a partire dal tetto. Le opere potrebbero scattare in tarda primavera o più probabilmente poi a settembre.

Altri due obiettivi. Oltre alla richiesta presentata per Palazzo Corvaja, il Comune spera di poter ottenere altri due finanziamenti su progetti istruiti e trasmessi alla Regione dall’assessorato ai Lavori pubblici, diretto dal vicesindaco Enzo Scibilia, per manutenzione da effettuare all’ex Circolo del forestiero (Un milione 180 mila euro) e alla Torre dell’Orologio (470 mila euro).

© Riproduzione Riservata

Commenti