il Giro d'Italia il 10 maggio 2017 a Taormina

Il grande ciclismo riabbraccia Taormina (come anticipato lo scorso 11 febbraio da BlogTaormina). Aspettando il ritorno del Giro d’Italia a Taormina previsto molto probabilmente già nel 2020 o al più tardi nel 2021, la Perla dello Ionio sarà intanto protagonista nel prossimo mese di aprile di due tappe del Giro di Sicilia. La corsa ciclistica transiterà, infatti, da Taormina in due occasioni, il 3 aprile e il 6 aprile 2019, e già si prevede un importante afflusso di appassionati da queste parti per assistere allo spettacolo del ritorno della carovana, a due anni di distanza dal passaggio del Giro d’Italia. In quel caso si trattava del Giro d’Italia e raggiunse Taormina il 10 maggio 2017 a due settimane dal G7.

Gli appuntamenti a Taormina. Il Giro di Sicilia transiterà, dunque da Taormina il pomeriggio del 3 aprile, raggiungendo la Via Pirandello e poi da lì il passaggio a Porta Messina, per imboccare la Via San Pancrazio e la discesa di Via Garipoli. Il 6 aprile, invece, il Giro di Sicilia arriverà a Trappitello, transitando dalla Via Francavilla e poi dalla strada statale si dirigerà verso i centri della zona dell’Alcantara. Nelle stesse date sarà protagonista anche Giardini Naxos e l’intero comprensorio del primo polo turistico siciliano.

Il gran ritorno del Giro di Sicilia. La prima edizione del nuovo Giro di Sicilia si correrà proprio dal 3 al 6 aprile e avrà quattro tappe. La manifestazione ciclistica per l’ultima volta nell’Isola si svolse nel 1977 con vittoria di Beppe Saronni. In merito invece alla Corsa Rosa, si sa già che si prospetta la partenza dalla Sicilia nel 2021. L’ultima volta che il Giro è partito dall’Isola è stato nel 2008 e toccò allora a Palermo. Stavolta potrebbe toccare alla Sicilia orientale, con Catania e lo splendido scenario dell’Etna sullo sfondo in prima fila. Mentre per l’edizione del 2020 alcune indiscrezioni parlano di una possibile partenza dall’estero e il ritorno in Italia proprio dalla Sicilia. Il passaggio del Giro d’Italia nel 2020, o altrimenti nel 2021, potrebbe riservare a quanto pare anche una grande sorpresa. L’unica certezza ad oggi è che il prossimo anno la carovana rosa tornerà in Sicilia.

La Regione Siciliana punta sul ciclismo. La Regione Siciliana, su iniziativa dell’assessore al Turismo, Sandro Pappalardo, per promuovere la Sicilia, ha deciso di investire quasi 11 milioni, cosi suddivisi: 1,2 milioni ad anno per il Giro di Sicilia; 1 milione per il Giro d’Italia 2020, e 6 milioni e 250mila euro per l’anno dopo. Fondi che la giunta regionale, su proposta dell’assessorato al Turismo, ha deciso di prelevare dal Fondo sociale europeo assegnati dal Cipe nel 2012 e non utilizzati. “Tali eventi – si legge nella delibera della giunta regionale – generano ricadute positive sul territorio sotto diversi profili; infatti l’ampia copertura mediatica, a livello nazionale e internazionale, contribuisce a rafforzare il Brand Sicilia incrementando allo stesso tempo la visibilità di destinazioni siciliane meno note”.

 

 

© Riproduzione Riservata

Commenti