il Teatro Antico di Taormina

“Le promesse sono state mantenute, possiamo dire che adesso ci sono le condizioni affinché la Città di Taormina possa affrontare la stagione degli spettacoli con maggiore serenità”. Lo afferma il sindaco Mario Bolognari che ieri ha preso parte a Palermo alla riunione sulla previsione del calendario degli spettacoli per l’estate 2019 a Taormina. Il primo cittadino, che lo scorso anno aveva scritto al governatore Nello Musumeci per chiedere una riduzione del numero degli spettacoli per alleggerire la pressione su Taormina e per non rendere la città “caotica e invivibile”, ora al termine del confronto alla presenza dei responsabili degli assessorati al Turismo e Beni Culturali e con il Parco di Naxos-Taormina, non fa mistero della sua soddisfazione per l’esito della concertazione sulle date degli eventi.

Argine al colonialismo. “La riunione è stata certamente positiva – spiega Bolognari -, Sono molto soddisfatto del risultato, che ha visto la commissione selezionare le migliori proposte. Grandi concerti rock di star storiche internazionali, l’opera lirica, il film festival, cantanti italiani in esclusiva. Sarà garantita la visita notturna del Teatro nelle notti d’agosto, alleggerendo la pressione in quel mese, che comunque ospiterà concerti di sicuro successo. La qualità della proposta complessiva si è elevata, mentre il numero degli spettacoli è decisamente sceso rispetto allo scorso anno. Il colonialismo di chi si era convinto di poter decidere sulla testa della città è ridimensionato; la città torna ad essere protagonista del proprio destino. Di questo successo devo ringraziare il presidente della regione e gli assessori Tusa e Pappalardo, oltre che i miei concittadini che mi hanno sostenuto in una battaglia giusta e coerente”.

Il retroscena. Bolognari svela anche che è stato scongiurato in extremis la riproposizione di un evento a metà agosto: “E’ stata stoppata la previsione di uno spettacolo che veniva previsto per il 14 agosto, e che andava scongiurato per motivi di ordine pubblico, per la salvaguardia della sicurezza e della viabilità”.

© Riproduzione Riservata

Commenti