Nicola Zingaretti è il nuovo segretario del Pd con una netta affermazione conseguita nel voto valido per le primarie del Partito Democratico. Non c’è stata partita con i due rivali, Maurizio Martina e Roberto Giacchetti.

Esito plebiscitario. Il governatore del Lazio ha ottenuto in tutta Italia il 70 per cento delle preferenze, largamente al di sopra della maggioranza necessaria del 50% più uno richiesta per l’elezione immediata alla segreteria nazionale del partito, lasciando le briciole ai due rivali. Il voto delle primarie ha fatto registrare un’affluenza oltre il milione e settecentomila ai gazebo allestiti dal Pd.

Zingaretti stravince a Taormina. Anche a Taormina, nella consultazione organizzata dalla sezione locale del Partito Democratico, Zingaretti ha dominato la competizione. Nella località ionica i votanti sono stati 231: Nicola Zingaretti ha ottenuto 162 preferenze, Maurizio Martina 60 e Roberto Giacchetti 7. Due le schede nulle.

© Riproduzione Riservata

Commenti