avviati i preparativi per la borsa globale del turismo in Sicilia

Al via i preparativi per la XXI edizione di Travelexpo, l’unica borsa del turismo in Sicilia che anche quest’anno si conferma Borsa globale dei turismi. Dopo il gran ritorno dello scorso anno, la manifestazione si svolgerà nella suggestiva location del Resort Village Città del Mare di Terrasini dal 5 al 7 aprile, nell’area metropolitana di Palermo, capitale della Cultura. La borsa gode ancora del patrocinio di Enit, oltre che quello della Regione Siciliana e del Comune di Palermo.

Programma ricco di appuntamento. Intanto si va delineando il profilo dell’offerta che gli agenti di viaggio siciliani potranno scoprire e testare durante la tre giorni nel corso del workshop B2B. Un’offerta turistica varia e ancora una volta di alto livello che si articola tra vettori marittimi, compagnie aeree, tour operator, parchi divertimento, enti del turismo, società di servizi, network, compagnie alberghiere e OTA. Ma anche il programma degli eventi collaterali si prospetta particolarmente interessante. A cominciare dai seminari formativi dedicati agli addetti ai lavori che verterà su temi specifici per l’aggiornamento professionale, il cui calendario è ancora in fase di definizione. Così come in fase di definizione sono le linee d’intervento da definire con l’Assessorato al Turismo della Regione Siciliana.

Edizione di alto profilo. “Si delinea comunque una’edizione di alto profilo – spiega Toti Piscopo, amministratore della Logos che organizza l’evento – per la qualità degli espositori e per la volontà diffusa di realizzare un cammino condiviso, proprio perchè Travelexpo, alla ventunesima edizione, è un patrimonio comune degli operatori turistici siciliani”. Riconfermati, poi, i momenti seminariali organizzati in collaborazione con Assostampa e Ordine dei Giornalisti di Sicilia e, restando in tema di informazione, torna anche nel 2019, il concorso “Penne all’Agrodolce, in memoria di Marcello Clausi”, che mette ai fornelli i giornalisti. L’evento verrà seguito con interesse anche dagli albergatori taorminesi. “Si tratta di un appuntamento di importante livello che certamente potrà dare indicazioni molto interessanti per le dinamiche del turismo e per le prospettive nel nostro territorio”, ha evidenziato il presidente dell’Associazione Albergatori di Taormina e presidente dell’Ente Bilaterale Regionale per il Turismo Siciliano, Italo Mennella.

Valorizzare gli agenti di viaggio. Inoltre, nell’ottica del supporto alla commercializzazione che mira a valorizzare la categoria degli agenti di viaggio, domenica 14 aprile 2019, ad una settimana dalla conclusione della 21ma edizione, Travelexpo ripropone l’incontro tra il trade ed il consumer con “Agenzie di viaggio a porte aperte”. L’obiettivo è stimolare l’acquisto dei viaggi direttamente presso le agenzie di viaggio siciliane che quel giorno avranno aderito all’iniziativa rimanendo aperte per offrire ai propri clienti servizi aggiuntivi o benefit messi a disposizione dagli operatori partecipanti a Travelexpo.

Riflettori sul Turismo Azzurro. Infine, ancora una volta riflettori accesi sul Turismo Azzurro, quel particolare segmento che punta alla diversificazione delle forme di reddito mediante attività complementari a quella della pesca e che il Dipartimento Pesca lanciò lo scorso anno a Travelexpo. Fu solo un anno fa infatti che la Regione siciliana decise di invertire la rotta, passando dalla politica della rottamazione a quella della valorizzazione della pesca. E oggi sono oltre cinquecento i progetti presentati per ottenere i fondi Ue, in risposta ai sette avvisi predisposti dall’assessorato regionale dell’Agricoltura, che evidenziano da parte della nostra marineria una certa voglia di innovazione, sviluppo e ricambio generazionale, attraverso attività e strumenti sempre più compatibili con la tutela dell’ambiente marino.

© Riproduzione Riservata

Commenti