una splendida immagine del Teatro Antico di Taormina

Via libera all’inserimento di Taormina tra le sedi italiane dello Skal International. Dopo il recente incontro a Palazzo dei Giurati, che la scorsa settimana aveva visto il faccia a faccia tra il sindaco Mario Bolognari ed il presidente emerito di Uftaa (la Federazione internazionale degli Agenti di Viaggio), Mario Bevacqua, proprio da quest’ultimo è stato preannunciato adesso il placet immediato dato dai vertici di Skal alla candidatura della Perla dello Ionio. Taormina potrà quindi diventare una delle località di riferimento della più grande organizzazione di esperti di viaggi e turismo del mondo, un “club” di professionisti del turismo che abbraccia tutti i 32 settori dell’industria.

L’investitura dei vertici Skal. “All’investitura di Taormina tra le sedi Skal – continua Bevacqua – hanno detto sì con immediatezza e soprattutto con entusiasmo Antonio Percario, presidente di Skal International Roma, la responsabile CEO di Skal International, Daniela Otero, e soprattutto Lavonne Wittmann, presidente di Skål International. Quest’ultima ha fatto sapere di essere in attesa della formalizzazione del club, che si costituirà con i soci fondatori, ed ha aggiunto: “Preannuncio sin d’ora la mia visita a Taormina”.

Lo scenario. Potrebbero tenersi a Taormina, oltre a delle riunioni dello Skal, anche dei meeting congressuali con operatori turistici internazionali, nell’ambito di uno storico sodalizio che vanta oltre 500 club in 98 Paesi, di cui 11 in Italia, ed essendo nato nel 1934 è la più antica Associazione di Turismo nel mondo, e con i suoi 20 mila associati ne è anche la più grande. Il Comune di Taormina, a sua volta, attraverso il sindaco Bolognari si è già detto pronto a dare supporto logistico al progetto. A questo punto si dovrà formalizzare il tutto e mettere nero su bianco alla reciproca disponibilità espressa dalle parti.”Si potranno aprire tante interessanti possibilità ma il senso di tutto è che Taormina avrà un’ulteriore proiezione internazionale, giusto riconoscimento ad un territorio che lo merita”, ha rimarcato Bevacqua.

© Riproduzione Riservata

Commenti