Francesca Buciunì

Si è spenta questa mattina Francesca Buciunì, stimata taorminese, presidente di Avulss Taormina, da sempre impegnata in prima linea in tante battaglie sociali in questo territorio. Francesca lottava da tempo contro un brutto male e lo ha fatto sino all’ultimo istante con quella eccezionale tenacia e la grande dignità che ne ha caratterizzato l’intero corso della sua vita. Si è sempre battuta con tutte le sue forze, in modo sincero e generoso, per i più deboli e per le persone che soffrono, affrontando per se stessa e per gli altri il dolore e le difficoltà, sempre a testa alta. Aveva un carattere forte, schietto e vulcanico Francesca ma soprattutto uno smisurato senso di disponibilità verso il prossimo e una inimitabile determinazione nel voler lottare contro le ingiustizie.

Una donna esemplare. Ben oltre le consuete frasi di rito e le solite parole di circostanza che si pronunciano molto spesso in questi casi, con la scomparsa di Francesca Buciunì se ne va un piccolo grande pezzo del cuore della città di Taormina, una donna che ha saputo rappresentare a suo modo uno splendido esempio di come si affronta la vita, senza mai mollare, anche quando il destino sa essere poco benevolo. La vogliamo ricordare con quella foto in cui indossa una fascia tricolore, lei che non è mai stata un politico e che anzi spesso la politica l’ha contrastata quando c’era da lottare contro le ingiustizie: ma quella immagine a Francesca piaceva più di qualsiasi altra, probabilmente perché rendeva il senso dell’autorevolezza che lei ha sempre avuto nel porsi al cospetto degli altri, con rispetto verso chiunque ma senza avere timore reverenziale di nessuno, con la forza limpida e indomita della sua giustezza morale.

Alla famiglia di Francesca vanno le più sentite condoglianze del direttore responsabile di BlogTaormina, Emanuele Cammaroto e dell’editore Italo Mennella.

 

© Riproduzione Riservata

Commenti