Ztl in vigore a Taormina dai prossimi mesi

E’ in dirittura d’arrivo l’iter per la preparazione del nuovo piano di viabilità con Ztl e telecamere che scatterà a Taormina da questa stagione turistica. Arriverà infatti nei prossimi giorni sul tavolo del sindaco Mario Bolognari il progetto definitivo della ditta che sta predisponendo la proposta destinata ad andare in gara mediante procedura di project financing. Sin qui i tempi si sono allungati per la necessità di mettere a punti gli aspetti tecnici ed economici dell’iniziativa che sta già suscitando attesa e curiosità, ma anche non poca diffidenza e preoccupazione, in città.

I costi definitivi. Sono state praticamente ultimate, intanto, proprio le stime economiche del piano, che avrà un costo complessivo di 2 milioni e 400 mila euro nell’arco dei 12 anni di durata dell’affidamento che verrà fatto all’impresa che si aggiudicherà la gara. I tempi, a questo punto, si preannunciano abbastanza stretti per passare alla fase operativa e rendere attuabile il piano per la stagione turistica che inizia ad affacciarsi all’orizzonte. Potrebbe esserci un confronto a Palazzo dei Giurati, sia politico che anche con le associazioni produttive, per eventuali aspetti da ottimizzare ma l’Esecutivo vuole fare in fretta.

Le rassicurazioni del sindaco. Bolognari intanto prova ad allontanare gli scetticismi e le paure: “Stiamo definendo gli ultimi dettaglio dell’iter ma ci tengo a chiarire che con le Ztl e le telecamere Taormina non diventerà una città chiusa e irraggiungibile. Non è assolutamente vero che sarà un problema potersi recare nella nostra città. Ci sarà soltanto una regolamentazione, così come è necessario che sia e anche per evitare quelle situazioni in cui Taormina è invasa di auto in qualsiasi zona e con una insostenibile pressione veicolare in centro storico e in quelle occasioni si registrano lunghe code con delle vere e proprie emergenze. Avremo un controllo maggiore dei flussi veicolari, mediante i moderni sistemi elettronici e le telecamere, ed altre novità che avremo modo di spiegare, ma tutto questo non deve generare timore o peggio ancora scoraggiare la gente a venire a Taormina. Le Ztl sono state adottate in modo efficace anche in diversi altri Comuni italiani e anche a Taormina potranno certamente determinare un miglioramento della viabilità e della viabilità”.

Atti all’Urega. Il sindaco, una volta pronto il progetto, potrà predisporre la trasmissione degli atti all’Urega per la gara da effettuare, che dovrebbe avere corso con una tempistica più rapida rispetto a quella al momento bloccata che riguarda invece l’aggiudicazione del servizio per l’Aro Taormina (la gestione cioè della raccolta rifiuti per i prossimi 7 anni). L’obiettivo è quello di essere pronti proprio alle porte dell’estate per dare il via a quella che sarà, indubbiamente, una “rivoluzione” nella gestione del traffico in città, con Taormina che proverà ad arginare il caos veicolare delle invasioni che solitamente si verificano in periodi come le serate dei concerti estivi.

© Riproduzione Riservata

Commenti